A Caorso profughi rifiutano appartamento e chiedono hotel

Siamo a Caorso, comune italiano di 4.799 abitanti della provincia di Piacenza, due profughi vengono esclusi dal programma  di accoglienza migranti perché  non accettano la sistemazione in appartamento preferendo l’albergo. Il sindaco del Comune Roberta Battaglia ha accusato la Prefettura di aver escluso l’amministrazione da qualsiasi decisione, comunicando solo la notizia a giochi fatti. Il primo cittadino ha manifestato la propria contrarietà alla decisione della Prefettura affermando:  “Sono il sindaco eletto dai cittadini – ha scritto su un cartello (nella foto da Facebook) -, autorità di sicurezza e di tutela della salute pubblica, ma c’è chi decide per me e per voi cari caorsani. Non io”. I proprietari dell’immobile, hanno accettato di  ospitare  otto migranti, quattro coppie di coniugi, due originarie della Nigeria e una della Costa d’Avorio. Il gruppo  arrivato  nei primi giorni di agosto una volta visti  gli alloggi hanno protestato rifiutandosi di stabilirsi negli appartamenti.  Spiega il sindaco Battaglia: “Hanno detto che l’appartamento non era di loro gusto e hanno chiesto di essere assegnati a un hotel. In particolare la donna si è lamentata dicendo di non avere intenzione di pulire e cucinare, dicendo che non aveva intenzione di svolgere i lavori di casa. Si sono seduti in strada e hanno sollevato le ire anche degli addetti della Prefettura. Per questo motivo sono stati esclusi dal b di accoglienza e riportati a è, ora la loro posizione è al vaglio”.

print

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>