75° anniversario della "Virgo Fidelis", Festa per l'Arma dei Carabinieri

Oggi 21 novembre, si sono svolte a Cagliari le celebrazioni in onore della Virgo Fidelis, patrona dell’Arma dei Carabinieri. Contemporaneamente si si commemora   la battaglia di “Culqualber” e  si celebra la  “Giornata dell’orfano”. La giornata si svolge sotto la benedizione della Madonna, Maria “Virgo Fidelis” Patrona dei Carabinieri,  proclamata protettrice dell’ Arma da  Pio XII l’otto  dicembre 1949. La ricorrenza della Patrona è stata fissata da Papa Pio XII per il 21 novembre, giorno in cui cade la Presentazione della Beata Vergine Maria e la ricorrenza della battaglia di Culqualber.  Un conflitto  che si prolungò dal 6 agosto al 21 novembre 1941,  in Africa Orientale e vide impegnato il 1° Battaglione Carabinieri Mobilitato che, prima di capitolare, resistette strenuamente,  contro le forze nemiche inglesi. Per questo fatto d’armi alla Bandiera dell’Arma fu conferita la seconda “Medaglia d’Oro al Valor militare”. Tra gli eroi del terribile assedio di Gondar (A.O.I.) il Carabiniere Giovanni Maria Corda, classe 1907 da Bonnanaro (SS), decorato di medaglia d’argento al Valor militare alla memoria e l’Appuntato Luigino Lai classe, 1905 da Jerzu (NU), decorato di Croce al Valor militare.
La giornata del 21 Novembre è  importante anche per la commemorazione della “Giornata dell’orfano”,  isituita nel 1996, dove i carabinieri rivolgono un ideale abbraccio agli orfani dei propri caduti, assistiti e confortati dall’opera meritoria dell’Opera Nazionale di Assistenza per gli Orfani dei militari dell’Arma dei Carabinieri (O.N.A.O.M.A.C).
A Cagliari questa importante giornata ha avuto inizio alle 8:50, nella Caserma Zuddas di via Sonnino, sede del Comando Legione Carabinieri Sardegna, con la deposizione di una corona in onore dei Caduti, con la rievocazione della Battaglia di Culqualber e con la consegna  di una borsa di studio dell’ O.N.A.O.M.A.C.  a Lai Francesca, figlia del fu appuntato Lai Silvano,  un riconoscimento per chi tra gli orfani, si distingue in ambito personale e scolastico. La cerimonia si è conclusa con la celebrazione della Santa Messa, tenutasi alle ore 11.00 presso la chiesa di Santa Eulalia  alla presenza delle Autorità cittadine, dei familiari delle vittime del dovere e di una folta rappresentanza di carabinieri, in servizio, in congedo e loro familiari.

nuovo-2

print

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *