Cagliari. Il Testo unificato sulla doppia preferenza di genere è all’esame del Consiglio regionale

Cagliari. La seduta del Consiglio  Regionale,  che esamina il testo unificato sulla doppia preferenza di genere, riprende questo pomeriggio alle 16.
La relazione di minoranza sul Testo unificato sulla doppia preferenza di genere è stata illustrata dal consigliere Gennaro Fuoco (Psd’az – La Base). Il relatore ha chiesto un maggiore approfondimento perché il testo unificato all’esame del Consiglio toglie equilibrio alla legge vigente, consentirebbe la identificazione del voto ed esalterebbe le clientele.

Il presidente della commissione Autonomia Francesco Agus, ha illustrato la relazione di maggioranza. “Si tratta di un provvedimento giusto, equo e all’avanguardia” – ha detto il presidente della Prima commissione – che innova il nostro Statuto”

Se l’operazione va in porto ogni elettore avrà diritto ad esprimere due preferenze, nel qual caso dovranno essere di sesso diverso. Al testo sarà presentato un emendamento che prevede la parità di genere anche nella compilazione delle liste che dovrà essere garantita per il 50%. Quattro anni fa, era il 12 novembre 2012, la doppia preferenza venne presentata sotto forma di emendamento e bocciata con il ricorso al voto segreto. Presenti in tribuna tante rappresentanti dei movimenti, da Heminas a Coordinamento 3, da Meglio in due fino a Ados, Associazione donne sardiste.

print

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *