Soleminis. Seconda edizione di “Sa semina de su trigu a manu e de sa strippadura cun su cuaddu”

Soleminis. E’ tempo di semina  e per il secondo anno consecutivo l’Associazione “is Massaius de Santu Sidoru”  organizza, riportando alla luce le antiche tradizioni “sa semina de su trigu a manu e sa strippadura cun su quaddu”  La manifestazione si svolgerà domenica 26 novembre  nell’agro di Soleminis in località “Su Forreddu” ad un km dal centro abitato.  

Il Programma – Alle ore 10 la Santa Messa, seguirà la processione con il Simulacro di Sant’Isidoro, patrono degli agricoltori, accompagnata dai fedeli, dal gruppo dell’Associazione In Massaius de Santu Sidoru, dall’organetto di Antonio Farris e dal tamburo di Orietta Puggioni. Si partirà dalla via Chiesa, proseguendo per via Roma deviando in via Funtanabasciu sino ad arrivare a “Su Forreddu” dove ci sarà la benedizione del grano duro sardo Cappelli e la semina a mano. Successivamente si passerà alla “strippadura” col cavallo, in pratica le sementi verranno ricoperte dalla terra facendo trascinare al cavallo “su stragu” e dopo tanta fatica Is Massaius saranno ben lieti di offrire “su murzu antigu” a tutti

Giorgio Lecis                                                                                                              foto Gianfranco Lecca

print

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *