Colpaccio esterno del Cagliari che batte l’Udinese 1-0

Il Cagliari, partito malissimo in questo campionato, cerca di recuperare i tanti punti perduti e per conquistare una posizione tranquilla in classifica diventa corsaro andando a fare bottino fuori dai propri confini. Tutto

diverso dagli altri anni nei quali la salvezza veniva conquistata, senza il fiatone, nel fortino del Sant’Elia (meno male che il Sardegna Arena è a tempo determinato)  La partita –   Il Cagliari è ben messo in campo e ha idee chiare: concede poco a un’Udinese che fatica a trovare linee di passaggio.. I friulani hanno problemi soprattutto a dare ampiezza alle loro giocate e a sfruttare le fasce dove sono ben controllati e contenuti. Le occasioni per i bianconeri nascono sempre e solo da Barak: su un suo tiro dalla distanza respinto da Rafael, Maxi Lopez di testa fallisce un goal già fatto e un suo assist che sorprende la difesa sarda non viene sfruttato da Jankto che svirgola la palla. Col passare dei minuti il Cagliari prende campo e mostra personalità trovando intese vincenti sulla sinistra con Cigarini-Joao e con Faragò-Barella sul versante opposto dove Jankto e Samir soffrono e concedono metri. All’Udinese servono almeno tre interventi miracolosi di Bizzarri per non finire sotto: il portiere salva due volte su Pavoletti e una su Faragò in un finale di tempo in cui i sardi trovano l’ingresso in area con maggior facilità.

L’Udinese non si sveglia nella ripresa ma anzi ricomincia come peggio di prima: un pasticcio difensivo Widmer-Danilo consente alla rapidità di Joao Pedro di insaccare di testa. L’azione è l’emblema della confusione che regna nella difesa friulana visto che a regalare palla a Faragò ci aveva pensato Samir. La reazione friulana sta nella prima occasione della gara dei due attaccanti bianconeri con Perica, lanciato da Lopez, fermato da Rafael che dopo pochi minuti replica proprio su Lopez. Ma i padroni di casa sono volenterosi ma sconclusionati e Cigarini e compagni, difendono bene il vantaggio. Nel finale si vede l’Udinese senza fiato che chiude in 10 per l’espulsione nel recupero di Bizzarri che travolge Faragò

IL TABELLINO

UDINESE-CAGLIARI 0-1

Udinese (4-3-3): Bizzarri, Widmer, Danilo, Angella, Samir, Barak, Balic (22′ st Fofana), Jankto, De Paul (34′ st Bajic), Maxi Lopez (18′ st Lasagna), Perica. A disp.: Scuffet, Gasparini, Adnan, Nuytinck, Pezzella, Behrami, Pontisso, Ingelsson, Matos. All.: Delneri

Cagliari (3-5-2): Rafael, Romagna, Andreolli, Ceppitelli, Faragò, Ionita, Barella, Cigarini  (38′ st Dessena), Padoin, Joao Pedro (46′ st Giannetti), Pavoletti  (30′ st Farias). A disp.: Crosta, Cragno, Van Der Wiel, Capuano, Pisacane, Miangue, Cossu, Melchiorri, Sau. All.: Lopez

Arbitro: Manganiello

Marcatori: 9′ st Joao Pedro (C)

Ammoniti: Angella (U)

Espulsi: Bizzarri (U)

Note: Espulsione diretta per Bizzarri per un’uscita fallosa su Faragò

Giorgio Lecis

print

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>