Appello del Comitato d’iniziativa costituzionale a Ganau e Pigliaru, ora riforma elettorale

Cagliari. Lettera aperta ai Presidenti Ganau e Pigliaru per una nuova legge elettorale

– Onorevoli Presidenti Gianfranco Ganau e Francesco Pigliaru,
 la doppia preferenza è legge. La parità uomo/donna è sempre e in ogni campo una conquista civile che invera il principio di uguaglianza enunciato nell’art. 3 della nostra Costituzxione. Tuttavia, la doppia preferenza di genere s’inserisce in un corpo legislativo che viola gravemente e manifestamente quel principio, con l’iper premio di maggioranza e i due iper sbarramenti. Con la conseguenza che, nelle scorse elezioni anche chi ha riportato 75 mila voti non ha avuto diritto di tribuna nella nostra Assemblea regionale. Il risvolto di questa disciplina che stravolge la rappresentanza è l’altissimo astensionismo: la metà degli elettori sardi non si reca alle urne, in parte per l’usuale astensionismo, in altra parte perché non vota chi ritiene di non poter eleggere una persona che rappresenti le sue idee politiche.
 Vi chiediamo allora di trarre spunto dal voto sulla doppia preferenza per assumere un’iniziativa congiunta straordinaria che porti ad una riforma vera della legge elettorale in vista della prossma scadenza del 2019. Con una spinta forte delle due massime cariche regionali, che voi ricoprite, ogni resistenza può essere travolta. I punti da assumere a riferimento sono la sovranità popolare, la rappresentanza e l’equilibrio territoriale per fare una nuova legge elettorale, in sintonia con la Costituzione e lo Statuto. –

print

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *