Serie A: Cagliari-Inter 1-3, nerazzurri conquistano la vetta

Nell’anticipo serale della 14a giornata di Serie A, l’Inter batte il Cagliari per 3-1 e si porta provvisoriamente in testa alla classifica. Partono meglio i rossoblu, ma

Handanovic compie un miracolo su Pavoletti. Al primo tiro in porta i nerazzurri passano con Icardi (29′). Nella ripresa Brozovic  subentrato a Vecino al 55′ raddoppia. Il Cagliari accorcia al 71′ con uno gol spettacolare al volo di Pavoletti, Icardi però chiude la gara all’83’.LA PARTITA Ottimo Cagliari sino al 29 quando Icardi mette alle spalle di Rafael il primo tiro di tutta la partita dei nerazzurri, una bella dose di fortuna Lopez sembrava aver dato scacco matto al collega, con una squadra altissima e tutta pressing che ha mandato in tilt l’organizzazione interista. Bravo e fortunato l’allenatore toscano lo è stato anche quando ha perso Vecino: dentro Brozovic che nel giro di 2′ ha trovato il gol del raddoppio. I rossoblù partono con un pressing molto alto che mette in crisi i difensori nerazzurri spesso uno contro tre in fase di impostazione. Anche i centrali sardi giocano alti, intasando il centrocampo e impedendo a Icardi ed al resto della comitiva di arrivare per primi sulle seconde palle. La squadra di Spalletti ci capisce ben poco e allora il tecnico dopo i primi 15′ di grande difficoltà decide di mettersi a specchio, passando al 3-5-1-1 con D’Ambrosio sulla linea dei centrali e Santon più avanzato. I sardi sembrano una perfetta orchestra e mandano in tilt in nerazzurri, mai visti così in difficoltà in queste prime 14 giornate. In mezzo all’area, però, Spalletti ha un centravanti che fa la differenza. E così al primo tiro in porta (minuto 29) la beffa per i padroni di casa è davvero terribile: il cross di Candreva sul secondo palo trova Perisic che mette a centro area dove Maurito anticipa Andreolli e fa secco Rafael. Inter davvero spietata e in questo caso col culo grande. I padroni di casa accusano il colpo per lo svantaggio e sbandano e per poco al 35′ l’Inter non raddoppia: Vecino scatta sul filo del fuorigioco e crossa in area per Icardi, Rafael esce male ma l’attaccante colpisce male il pallone e l’occasione sfuma. I rossoblù però non demordono e continuano a provare a fare gioco come nella prima mezzora, anche se ora l’Inter si difende bene e con più tranquillità. Nella ripresa Barella fa venire le convulsioni a Handanovic il tiro deviato all’ultimo da Santon. Spalletti manda Brozovic al posto di Vecino che 2′ dopo fulmina Rafael servito ottimamente da Candreva. I sardi calano dopo i ritmi forsennati del primo tempo, ma non smettono mai di crederci e al 71′ riaprono la gara con Pavoletti che fa secco Handanovic con un destro al volo. Un euro-gol che ridà morale. Ma Icardi mette fine alle ostilità all’83’. Pairetto si affida al Var per valutare un contatto Perisic-Rafael e poi assegna il gol.

IL TABELLINO

CAGLIARI-INTER 1-3
Cagliari (3-5-1-1)
: Rafael, Romagna, Ceppitelli, Andreolli, Faragò, Barella, Cigarini, Ionita (19′ st Farias), Padoin, Joao Pedro (37′ st Cossu) Pavoletti (42′ st Giannetti).A disp.: Cragno, Crosta, Capuano, Miangue, Pisacane, van der Wiel, Dessena, Melchiorri. All.: Lopez
Inter (4-2-3-1): Handanovic, D’Ambrosio, Skriniar, Miranda, Santon, Gagliardini, Vecino (8′ st Brozovic); Candreva (41′ st Cancelo), Borja Valero, Perisic, Icardi (49′ st Eder. A disp.: Padelli, Berni, Joao Mario, Ranocchia, Karamoh, Dalbert, Nagatomo, Pinamonti. All.: Spalletti
Arbitro: Pairetto
Marcatori: 29′ e 38′ st Icardi (I), 10′ st Brozovic (I), 26′ st Pavoletti (C)
Ammoniti: Miranda (I), Ceppitelli (C), Gagliardini (I), Giannetti (C)

Giorgio Lecis

print

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>