Decimomannu. Seconda edizione gara interregionale di tiro con l’arco

Decimomannu. Il 13 e 14 gennaio si svolgerà nel Palazzetto “Rita D’Urbano”La seconda edizione del Torneo Indoor gara 18 mt di Tiro con l’Arco.

Alla gara, inserita nel calendario Interregionale della Federazione Italiana Tiro con l’Arco – Fitarco, parteciperanno circa 200 atleti-arcieri delle 19 società isolane. Gli atleti si confronteranno sabato 13 dalle 13,30 e domenica 14 gennaio, inizio gara ore 9,30. La competizione terminerà nel tardo pomeriggio della domenica 14, seguiranno le premiazioni e un rinfresco.

Il tiro con l’arco è uno sport di antiche origini: infatti, l’arco, nato come strumento di difesa e di caccia, diventò in seguito strumento di svago. È uno dei primi congegni primitivi evoluti e certamente una tra le invenzioni più originali dell’umanità, che lo ha sviluppato nelle varie aree del pianeta, in tempi diversi e indipendenti. Si ritiene che la prima raffigurazione di un arco si trovi in un graffito di circa trentamila anni fa. Il tiro con l’arco come disciplina sportiva si è diffuso nel XX secolo e fu inserito per la prima volta tra le discipline olimpiche nell’edizione di Parigi del 1900 anche per ricordare un fondatore dei primi giochi mitologici, l’arciere Ercole. In assenza, però, di una carta normativa, la disciplina fu accantonata dopo l’edizione del 1920. Nel 1931 nella allora città polacca di Leopoli, alcuni appassionati tiratori misero a punto un regolamento per dare validità alle loro gare. Da lì a breve nacque la FITA (Federazione Internazionale di Tiro con l’Arco) che divenne il punto di riferimento normativo e organizzativo sino a condurre questa attività sportiva a figurare nuovamente e definitivamente tra le discipline Olimpiche a partire dalle Olimpiadi di Monaco del 1972. , edizione nella quale parteciparono per la prima volta arcieri italiani; da allora è una delle specialità olimpiche.
In Italia il tiro con l’arco iniziò ad essere praticato come sport negli anni trenta. La sua vera diffusione risale agli anni cinquanta, ad opera di alcuni appassionati che fondarono le prime “Compagnie”, a Treviso, Gorizia, Milano, Bergamo e Roma. Queste compagnie organizzarono le prime competizioni di tiro con l’arco, aperte ad entrambi i sessi. Nel 1961 queste compagnie diedero vita alla Federazione Italiana di Tiro con l’Arco (FITARCO), che nello stesso anno ottenne l’affiliazione alla Federazione Internazionale (FITA). La FITARCO oggi è riconosciuta dal CONI ed è la principale federazione che si occupa di promuovere ed organizzare il tiro con l’arco.

Ad oggi il tiro con l’arco viene praticato da un totale di circa otto milioni di arcieri, è una disciplina olimpica dove l’Italia ricopre un ruolo di nazionale leader, avendo collezionato 2 ori, 2 argenti e 3 bronzi olimpici, tra competizioni individuali e a squadre, terza nazionale del medagliere totale.

Ogni arco è costituito da un elemento centrale detto “Riser” e da due flettenti che agli estremi sono provvisti di un incavo per far posto alla corda e sono detti “tip”.
Anche le frecce col passare dei tempi hanno subito importanti trasformazioni: da frecce con l’asta di legno di cedro e con penne naturali di tacchino, si è giunti a quelle di alluminio con rivestimento in carbonio o in carbonio puro e penne sintetiche. Le corde, invece, prima costituite da fibre naturali intrecciate, sono ora sintetiche.
Nell’ordinamento federale vengono considerate tre tipologie arcieristiche, Arco Olimpico, Arco Nudo, Compound.

Nella competizione del 13 e 14 gennaio p.v. a Decimomannu saranno presenti le tre specialità di tiro: arco olimpico, arco nudo e compound. Gli atleti sono suddivisi per sesso e classi di età, gareggeranno in quattro turni, ciascuno al meglio di 60 frecce da tirare in due manche.

I vincitori saranno premiati al termine della gara, domenica 14 gennaio.

Il pubblico potrà assistere dagli spalti, l’ingresso è gratuito.

La A.S.D. Arcieri Ichnos da meno di due anni è presente a Decimomannu, presso i locali della ex Enaip in via Aldo Moro, dove organizza i corsi di tiro nelle tre specialità. Questa disciplina sportiva è praticabile da tutti, a partire dai primi anni delle elementari in poi. Giova ricordare che gli arcieri italiani sono sempre in cima alle classifiche nelle competizioni sia Olimpiche che Paralimpiche.

Associazione Sportiva Dilettantistica Arcieri Ichnos

Via Aldo Moro snc – Decimomannu (CA) Tel.3407294779 E-mail assoichnos@tiscali.it 

print

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *