Premiati i vincitori del concorso “Parità è rispetto delle differenze. Cagliari contro la violenza”

Si è concluso il concorso a premi “Parità è rispetto delle differenze. Cagliari contro la violenza ”, rivolto alle scuole elementari e medie cittadine e promosso dall’Amministrazione comunale, in particolare dall’Assessorato alle Pari opportunità e dall’Assessorato alla Pubblica istruzione. La Sala consiliare ha ospitato in un clima di entusiastica e calorosa partecipazione, un centinaio di giovanissimi studenti per la cerimonia di premiazione pubblica degli istituti vincitori. Il concorso era stato lanciato lo scorso 25 novembre nell’ambito delle iniziative collaterali organizzate dal Comune, in occasione della 17^ Giornata Internazionale Contro la Violenza sulle Donne con l’obiettivo di “sensibilizzare la comunità alla non violenza, al superamento degli stereotipi di genere e culturale”, ha scandito forte l’assessora Marzia Cilloccu, il concorso ha visto protagonisti quelli che saranno futuri adulti, compagni e compagne, sposi e genitori, attraverso le forme espressive più varie: disegni, video e piattaforme online.

La classe 3^ A della Scuola media Alfieri ha realizzato un sito internet (www.365messaggi.com) capace di trasmettere ogni giorno dell’anno un messaggio contro la violenza con cui si è aggiudicato il terzo posto e 500 euro da investire in attività didattica. Al secondo posto (1000 euro) si è piazzata la Scuola media Cima, grazie al video “Ora spetta a noi parlare!”, realizzato dalla 3^ B. Sul podio più alto è invece salita la Scuola elementare Riva. Con il disegno dal titolo “Il condominio dei colori”, realizzato dalla 2^ B, si è aggiudicata il primo premio di 1500 euro, da spendere in cultura, per l’educazione e la preparazione dei ragazzi.

Alla cerimonia era presente il presidente del Consiglio comunale, GUido Portoghese, che ha ricordato la valenza dell’iniziativa e il lavoro che l’Amministrazione comunale sta portando avanti sul tema e per la parità di genere. A cominciare dalla composizione stessa dell’Assemblea legislativa cittadina che può contare sulla presenza di 9 consigliere donna su 39. Ma anche come quello che ha recentemente condotto all’approvazione della legge regionale sulla cosiddetta “Doppia preferenza di genere” che alle prossime elezioni regionali consentirà di poter votare sia un uomo, che una donna, riconoscendo a tutti uguale rappresentanza.

Per tutto ciò “è fondamentale partire dalle scuole”, ha ribadito l’assessore alla Pubblica istruzione Yuri Marcialis, riconoscendo la grande collaborazione offerta dalle maestre e dai maestri che hanno accompagnato gli alunni in questo percorso. “Iniziative come queste – ha concluso l’esponente della Giunta Zedda – sono il seme che farà germogliare una nuova generazione”, più civile e consapevole.

A tutti anche i complimenti delle consigliere Maria Antonietta Martinez, Anna Puddu e Monia Matta, per il talento, la passione, la dedizione con le quali sono stati realizzati i lavori.

“Ne “Il Condominio dei Colori” ci sono tante persone diverse che vivono e giocano insieme. E che si aiutano quando serve anche se hanno culture differenti”, ha detto il piccolo Tommaso della 2^ B della Scuola elementare Riva, cogliendo appieno lo spirito dell’iniziativa.

print

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *