Arst. Treno e pullman si aspettano al freddo, la sala d’attesa chiude alle 20

Arst. La sala d’attesa chiude alle 20 ma, perché qualcuno viaggia anche oltre quell’orario? Evidentemente all’Arst ne sono convinti e mentre i pendolari viaggiano anche oltre le venti, pagando regolarmente biglietti e abbonamenti i dirigenti Arst stanno comodamente seduti al caldo nei loro uffici. L’Arst deve fornire all’utente servizi efficienti, senza arrecare danni o disagi di alcun genere e  non ultimo, tutelare la salute pubblica dei passeggeri. Quelle del Comitato sono proteste sacrosante, manifestate dai pendolari che chiedono di disporre l’apertura della sala d’attesa con orario più consono alle esigenze di chi viaggia. L’ennesima beffa insomma, per i pendolari costretti ad affrontare ogni giorno mille disagi tra biglietti cari, ritardi, disservizi, stazioni fatiscenti (quelle ancora aperte), viaggi su treni vecchi e obsoleti, l’impossibilità di viaggiare regolarmente la domenica e i festivi: è possibile che nel 2018 non si possa neanche usufruire di una sala d’attesa oltre le 20 di sera?
La segnalazione del disagio arriva dal Comitato utenti Dolianova, che in una lettera all’attenzione dei vertici Arst, chiede lumi sulla chiusura della sala d’attesa di via San Gottardo a Monserrato utilizzata per i pendolari che attendono il treno o il pullman di rientro per Dolianova e paesi limitrofi.

– Gentilissimi…
con la presente il Comitato segnala con insistenza alle S.V. il fastidioso disagio determinato dalla chiusura della sala d’attesa di via San Gottardo a Monserrato per i pendolari che attendono il treno o il pullman di rientro per Dolianova e paesi limitrofi.
Lo scorso sabato 17 febbraio riceviamo questo testuale messaggio alle ore 20:10: “Ciao Ely, siamo alla stazione di Monserrato e siamo state elegantemente sbattute fuori dalla stazione perchè a quanto pare chiude alle otto del pomeriggio. Tutto questo con una pioggia battente, con un freddo dell’accidente, ad aspettare un pullman che arriverà tra circa 20 minuti”.
Più volte, come sa bene Ingegnere, Le abbiamo sollecitato di trovare una soluzione spostando l’orario di chiusura della suddetta struttura almeno sino alle 21:25 della sera.
Il problema è stato sollevato anche durante l’incontro avvenuto alla Collina di Serdiana il 22 dicembre dello scorso anno. Se non erro, a riguardo, ci ha citato della possibilità di far gestire il servizio ad un locale commerciale di eventuale futura apertura. Mi corregga se ricordo male, mi è parso di comprendere un ragionamento di questo tipo.
Fin tanto che trova dunque l’imprenditore interessato ad aprire un locale in quella zona per il futuro, Le potremo chiedere di portare la sua visione progettuale al presente e organizzare nel frattempo dei turni alternativi del personale perchè dalle 20:00 alle 21:25 possa esserci qualcuno a fare servizio nella sala d’attesa ?
In una risposta scritta che una volta ci ha dato, ricordiamo che ci ha accennato che nella Stazione di Monserrato ci sono dei dipendenti che terminano di lavorare alle ore 23:00. Potreste ad esempio spostare qualcuno di loro per quell’ora nella nuova struttura…
I pendolari devono poter attendere vicino alle fermate del treno e del pullman, sa bene che la Stazione di Monserrato è un luogo poco sicuro ad una certa ora e comunque distante dalle fermate di partenza dei mezzi.
Nell’auspicio di un vostro imminente intervento concreto e risolutivo,
in attesa di un riscontro, porgiamo cordiali saluti.
Il Comitato utenti di Dolianova-

print

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *