Jethro Tull in concerto a Cagliari, prevendita biglietti

Prende il via giovedì primo marzo la prevendita per la tappa a Cagliari del 50th Anniversary Tour dei Jethro Tull. I biglietti per il concerto in programma sabato 21 luglio all’Arena Sant’Elia si potranno acquistare (a partire dalle ore 11) online e nei punti vendita Vivaticket (www.vivaticket.it). Un posto in poltrona costa 50 euro (più diritti di prevendita); 40 euro (più diritti) in tribuna.

Previa prenotazione al numero 070 84 03 45, prevendita anche presso la sede della cooperativa Vox Day a Selargius (in via Gramsci, 2c), organizzatrice dell’appuntamento nel capoluogo sardo con lo storico gruppo guidato dal suo carismatico leader e compositore, il flautista e cantante scozzese Ian Anderson.

 

Il cammino artistico dei Jethro Tull parte ufficialmente il 2 febbraio 1968, quando si esibiscono per la prima volta con questo nome nel famoso Marquee Club di Londra. Un cammino lungo mezzo secolo, contrassegnato da album memorabili, come “This Was”, “Stand Up”, “Benefit”, “Aqualung”, “Thick As A Brick”, autentiche pietre miliari del progressive rock su cui la band britannica ha scolpito la formula del suo successo musicale (e commerciale, con oltre sessanta milioni di dischi venduti in tutto il mondo): una riuscita miscela di blues, folk e rock con qualche tocco di classica.

Nel lungo tour mondiale che in luglio approda anche in Italia per cinque date (compresa quella del 21 a Cagliari) Ian Anderson presenterà i cinquant’anni di attività artistica dei Jethro Tull con una scaletta che si annuncia all’insegna di un’ampia selezione di pezzi forti tratti dagli album “This Was”, “Stand Up”, “Benefit”, “Aqualung”, “Thick As A Brick”, “Too Old to Rock And Roll: Too Young To Die”, “Songs From The Wood”, “Heavy Horses” e “Crest Of A Knave”, anche con un pizzico di “Thick As A Brick 2” del 2012. E il tour vuole essere anche, come annuncia nel sito del gruppo il suo fondatore, “una celebrazione di tutti e 33 i membri della band che hanno onorato i nostri ranghi, musicisti che hanno portato i loro talenti, abilità e stili nei concerti e in studio di registrazione”.

Ian Anderson (flauto, chitarra, bouzouki, mandolino, armonica e voce) sarà accompagnato da John O’Hara alle tastiere, Florian Opahle alla chitarra, David Goodier al basso e Scott Hammond alla batteria, più special guests virtuali.

print

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *