Milano. SaloneSatellite Award 2018: primo premioa un sardo, Stefano Carta Vasconcellos,

Milano. La creatività made in IED Cagliari approda al Salone del Mobile di Milano, e porta a casa un importante premio, tra i più prestigiosi nel mondo dei giovani designer che presentano le loro proposte al Salone. Nel corso dell’appuntamento più importante a livello internazionale dedicato ai giovani talenti e al futuro della progettazione di arredi di interni, è stato consegnato all’interno del concorso SaloneSatellite Award 2018 dedicato ai creativi under 35, il primo premio a Stefano Carta Vasconcellos, ex-studente di Product Design e attualmente docente IED Cagliari nei corsi di Product e Interior.

Alla Fiera di Milano a Rho Pero il giovane designer di origine italo-sardo-brasiliana, ha portato il suo progetto innovativo Cucina Leggera (Light Kitchen), un blocco-cucina assemblabile tramite l’incastro di una serie di elementi che la compongono, senza l’utilizzo di viti o colla. Un’idea rivoluzionaria che fa parte della collezione di arredi “Celer Furniture”, pensata su una piattaforma digitale, le cui caratteristiche principali sono la personalizzazione per ogni utente, la compattezza, il montaggio e lo smontaggio semplicissimi, l’accessibilità economica, trasportabili inoltre ovunque e adattabili a nuovi spazi e nuove esigenze. Un progetto che si è distinto nel concorso della più importante fiera dedicata al furniture design, per la sua visione progettuale moderna che si adatta alle richieste e alle esigenze dello spirito nomade dell’attuale generazione, e che guarda anche nel futuro.

Ma la sede IED di Cagliari è presente in questi giorni al Salone del Mobile anche nello spazio “Casa IED” che riproduce una zona notte dove sono collocati elementi diversi di home design. Tra questi anche alcuni pezzi della collezione sperimentale di mobili e complementi per la casa “Sardiska”, ispirati all’artigianato sardo e rivisitati dagli studenti del corso triennale di Product Design insieme alla docente IED, Annalisa Cocco. Al consueto appuntamento internazionale con il mondo del design sono presenti inoltre anche altri docenti IED Cagliari con i loro progetti. Tra questi Gianfranco Setzu e Monica Casu, docenti del corso di Fashion Design presentano “Storie Morbide. Every cushion has a story to tell” (Sharing Design_Milano Makers – Fabbrica del Vapore), e Pierluigi Piu, architetto e docente nel corso di Interior Design, con i progetti realizzati per l’azienda Lithea per l’allestimento del ristorante Olivo di Londra.

print

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>