Ginnastica ritmica, la finale nazionale a Cagliari (18-20 maggio)

Tra nastri, funi, palle, clavette e cerchio, 420 ginnaste della ritmica sono pronte a competere nella finale nazionale in programma a Cagliari dal 18 al 20 maggio.

Tre giornate di sport e grandiose esibizioni che daranno grande risalto a questa disciplina con la speranza che possa diventare anche l’occasione per divertirsi e girare Cagliari in uno dei periodi che meglio si presta a scoprire il vero volto della città”. Cosi, l’assessore allo Sport Yuri Marcialis presenta l’evento sportivo voluto dal Movimento Sportivo Popolare presieduto in Sardegna da Alberto Borsetti “La disciplina a livello regionale è cresciuta moltissimo: siamo partiti da zero e oggi contiamo 18 società sarde affiliate”.
150 le atlete sarde iscritte alla competizione e per la prima volta nella ginnastica ritmica, ci saranno in gara anche tre ragazzi.
Un baluardo a livello mondiale. Per poter essere considerata sport olimpico, la disciplina deve essere praticata anche da atleti maschi. Speriamo che nel 2019 anche la ginnastica ritmica possa essere considerato sport olimpico a tutti gli effetti”. A sottolinearlo è la responsabile Nazionale Msp Italia Maria Francesca Fiorellini Bernardis che aggiunge: “Abbiamo voluto fortemente che questa manifestazione si svolgesse in Sardegna, in una città ospitale come Cagliari, in modo che anche lo sport possa diventare occasione per scoprire questa bellissima terra”.
Protagonista della gara anche la campionessa del mondo in carica per la disabilità, che competerà sia con i diversamente abili sia con i normo dotati. La gara prevede infatti anche un programma per le varie disabilità, un esempio da seguire affinché lo sport possa essere sempre più inclusivo e alla portata di tutti.

print

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>