Spinge la figlia di due anni giù dal balcone, arrestata: “Ho sentito dentro di me delle voci”

“Ho sentito dentro di me delle voci”: sono queste le raggelanti parole utilizzate dalla 41enne arrestata dai carabinieri di Treviso per il tentato omicidio della figlioletta di due anni, scaraventata dal terrazzo di casa da un’altezza di sei metri. L’episodio è avvenuto nel primissimo pomeriggio di domenica, verso le 13, in un condominio nella zona di Zerman, a Mogliano Veneto. Ora la donna, su disposizione del pubblico ministero Massimo Zampicinini, si trova rinchiusa nel carcere femminile della Giudecca a Venezia. L’arresto è scattato durante un lunghissimo interrogatorio che è proseguito domenica fino a tarda sera. Secondo quanto è emerso la 41enne era già da tempo seguita dai servizi sociali del Comune di Mogliano ed era sofferente di depressione. L’udienza di convalida del fermo. Di fronte al gip Angelo Mascolo, dovrebbe svolgersi già nelle prossime ore; probabile venga acquisita una perizia psichica della donna (difesa dall’avvocato Giancarlo Zanin) in sede di incidente probatorio. Le condizioni della bimba intanto sono stabili; non è fortunatamente in pericolo di vita e resta ricoverata al Ca’ Foncello di Treviso. Ieri la piccola ha ricevuto la visita delle suore dell’asilo che frequenta,

print

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>