Prodi. I migranti scappano dall’Africa per colpa dei cinesi

Prodi “La Cina ha interessi molto forti in Africa per un motivo molto semplice. Ha il 7% delle terre arate del pianeta e il 20% della popolazione

mondiale. Finché le persone erano rassegnate a soffrire la fame il problema non si poneva. Quando sono aumentati i consumi e le aspettative individuali e collettive, il governo cinese è andato a cercare cibo, energia e materie prime là dove poteva trovarle: in altri paesi dell’Asia, America Latina e in Africa”. Quindi la Cina è un soggetto molto importante nel quadrante africano e per Prodi “basta un minimo di intelligenza politica per capire che uno sviluppo ordinato dell’Africa garantirebbe flussi migratori ordinati”. Si tratta innanzitutto di superare le resistenze francesi e “di tutti coloro che conservano interessi specifici sui singoli Stati”. Certo sarebbe utile coinvolgere anche Russia e Stati Uniti, ma non è così fondamentale: gli Usa “non hanno bisogno dell’Africa. Sono autosufficienti dal punto di vista energetico, alimentare e delle materie prime. E sostanzialmente la stessa cosa vale per la Russia. Partire con Europa e Cina sarebbe già una gran cosa”. Un accordo Ue-Cina per il governo dei flussi migratori dall’Africa: “Capisco che può sembrare un’utopia, ma ci farebbe fare un enorme salto avanti”.

print

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *