Vertenza ex Alcoa. Fumata nera per il ricollocamento, Rubiu (Udc): «Una corsia preferenziale e diretta per i lavoratori ex Alcoa»

«Una corsia preferenziale e diretta per i lavoratori ex Alcoa, che possa accompagnare il percorso per la ripresa e lo sviluppo della produzione nel polo di Portovesme e dintorni.»
E’ quanto auspicato dal capogruppo in Consiglio regionale dell’Udc Gianluigi Rubiu sulla vertenza della Sider Alloys che definisce l’esito dell’incontro di stamane una “fumata grigia”, «con l’incontro tra le rappresentanze sindacali, i vertici della multinazionale svizzera e la Giunta regionale rinviato a mercoledì 18 – consegna più di un punto interrogativo sul futuro dei dipendenti».

«La Regione deve adottare tutti gli strumenti per assicurare il rilancio dello stabilimento di Portovesme, con la necessità che vengano ricompresi nelle assunzioni i 376 dipendenti licenziati da Alcoa nel 2014. Si tratta di un accordo che non può essere disatteso. Serve un’intesa – conclude Gianluigi Rubiu – che imponga alle parti di non venire meno ai criteri sanciti per l’assorbimento all’interno della fabbrica dei dipendenti che hanno creduto più di tutti nel rilancio produttivo.»

print

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *