La sinistra contro il popolo sovrano: ecco come vogliono distruggere l’Italia

Sparare sull’ambulanza è quello che sta succedendo in questo periodo nel nostro paese. Ancora una volta la sinistra, ridotta ai minimi termini

dal voto, vende l’anima al diavolo pur di riprendere il potere per continuare ad affossare il nostro paese. Come faccia lonorevole Boldrini a recitare ancora la pia donna che si commuove per gli africani che di mattina escono dagli alberghi con lo zainetto sulle spalle, gli occhiali da sole e il telefonino nelle mani pronti per andare a zonzo come turisti in vacanza, è davvero stomachevole; uno schiaffo ai tanti giovani italiani sempre in attesa di un lavoro che piova dal cielo. Un incubo questa Italia che è costretta ad ascoltare le pesanti offese e gli insulti di esponenti del Pd i quali, come cani arrabbiati, imprecano contro l’attuale governo con toni e modi incivili superando i limiti della buona educazione e del rispetto che si deve al proprio rivale. Vedi Renzi che non perde mai l’occasione di denigrare il governo attuale o lo stesso Martina, che il giorno 9 settembre 18 ha dato una pessima immagine della sua persona dalla privilegiata postazione del TG serale.

L’onorevole Martina che sembra non accorgersi che esiste un popolo italiano discriminato e sofferente, come un attore dilettante, tutto calato nel ruolo del difensore di una giustizia pulcinelliana, con occhi spalancati da invasato, viene ripreso dalle telecamere dei TG mentre urla ed intima a Salvini prima e a Di Maio dopo, colpevole questi di aver interrotto la trattativa sull’Ilva, di andare a casa; ‘ andate a casa”, urlava l’onorevole con quel sentire tipico di chi sta rovesciando tutto l’odio represso ma generato da una insopportabile invidia per quei politici che gli avrebbero usurpato il’ trono.’ ‘Storia di lucida follia’ direbbe un attento spettatore. Ma questo è il clima che ormai si respira nel nostro paese.

Un clima di cospirazione e di intolleranza verso i propri connazionali e di estrema quanto ingiustificata difesa di migliaia di nulla facenti, fatti salvi i siriani martoriati dalle bombe, a cui i contribuenti devono provvedere. Una farsa questa democrazia che sta scivolando verso un pauroso e feroce autoritarismo. E tuttavia, nei media si continua ad offendere con termini anacronistici come fascisti, estremisti, xenofobi, ultra destra; parole del tutto inadeguate ma pronunciate di proposito per distruggere l’avversario e condizionare l’ opinione pubblica a favore di una società piatta , disorientata, senza radici, senza legalità, immersa nel caos e nel disordine dove ad emergere deve essere un solo pensiero , quel pensiero che da potere ad una organizzazione in mano alle potenti lobby globaliste come lONU che impone all’Europa di accettare l’immigrazione senza condizioni e che osa interferire nella vita politica di un paese inviando osservatori in Italia e in Austria semplicemente perchè questi non starebbero facendo gli interessi di quel ‘potere occulto’ che i presidenti e i segretari li sceglie con gli stessi metodi del medioevo.

print

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *