Cagliari-Milan, la Sardegna Arena verso il tutto esaurito

Torna il campionato dopo la pausa dedicata all’attività internazionale. Una sosta arrivata forse nel momento sbagliato, per un Cagliari lanciatissimo. Archiviata la falsa partenza di Empoli, i rossoblù hanno dimostrato di che pasta sono fatti sfiorando la vittoria col Sassuolo e andando a vincere su un campo difficile come quello di Bergamo. 4 punti in 2 partite ma al di là dei risultati, non certo l’ultimo dei dettagli, si è vista una squadra ritrovata, tosta e sicura delle sue possibilità, decisa a lottare su ogni pallone. Un atteggiamento che ha ricordato quello dell’ultima fase del campionato scorso e che dovrà essere riproposto anche oggi per superare l’ostacolo Milan.

Come riporta il sito del Cagliari Calcio, il tecnico rossoblù Rolando Maran in settimana ha giustamente sottolineato come al Cagliari stiano toccando in sorte una dopo l’altra le squadre più in forma del campionato. Il Milan ha dovuto rinviare la prima partita in calendario per la tragedia di Genova, ha perso con tanti rimpianti a Napoli ma nella terza giornata ha avuto ragione della Roma proprio al fotofinish. Un avversario formidabile, zeppo di giocatori talentuosi e guidato da un tecnico giovane, Rino Gattuso, di casa nell’ambiente milanista, che ha saputo ottenere ottimi risultati. Mancherà uno dei ragazzi più interessanti della nuova generazione di calciatori, Patrick Cutrone (in gol contro il Cagliari a San Siro l’anno scorso), protagonista di una buona prova alla Sardegna Arena martedì con l’Under 21. In compenso, il centravanti milanista si chiama Gonzalo Higuain: su di lui la difesa rossoblù dovrà montare buona guardia. Sarà vitale effettuare un lavoro intenso sugli esterni per tagliare i rifornimenti all’attaccante argentino e limitare l’estro di due giocatori qualitativi come Suso e Calhanoglu, che spesso si accentrano per provare la conclusione a rete.

Il Cagliari dovrà rispondere mettendo in campo fame, intensità e voglia di portare a casa il risultato. Non solo: bisognerà cercare di sfruttare le occasioni, costruirle e capitalizzarle al massimo. Se il Milan ha un potenziale offensivo devastante, anche il Cagliari ha le armi per fare male. Mettere pressione per non farsi irretire dalla sapiente gestione dei fuoriclasse milanisti e tenere un baricentro alto per riconquistare palla più in alto possibile e quindi rimanere più vicini alla porta rossonera potrebbe essere la formula giusta per incidere sul match. Il resto lo dovrà fare la saldezza psicologica e la sicurezza nei propri mezzi per superare i momenti difficili, corroborata dal sostegno della Sardegna Arena, ancora una volta gremita di tifosi.

Il ritorno del brasiliano chiude il cerchio, consegnando a Maran un giocatore di grande livello e un trequartista classico, certamente il più adatto a ricoprire quella posizione fondamentale nei meccanismi rossoblù. Dopo diversi mesi di stop, intervallati dall’apparizione (positiva) a Firenze, Joao ha tanta voglia di mettersi a disposizione della squadra e del tecnico. Può essere lui il tassello che mancava per far fare ai rossoblù il definitivo salto di qualità in questa stagione lunga e complicata.

Potrete seguire la web-cronaca di #CagliariMilan sul  sito  del Cagliari Calcio e sull’app ufficiale disponibile per iOS e Android. Aggiornamenti in tempo reale e contenuti esclusivi dalla Sardegna Arena su Facebook, Twitter e Instagram.

Prima del fischio d’inizio spazio all’eccellenza sarda: il capitano del Milan riceverà in omaggio un oggetto opera della ceramista Pina Corriga. La produzione dell’artista propone una varietà di linee caratterizzata dalla ricerca stilistica che sul solco della tradizione elabora sofisticati effetti plastici abbinati all’uso di colori su definite scale cromatiche. Linee di vasellame per la tavola e complementi d’arredo coniugano forme originali ad eleganti smaltature con interventi grafici a pennello. L’artigiana predilige le sue creazioni soprattutto con la formatura al tornio, ma adopera anche quella a lastra. Gli interventi decorativi sono ottenuti grazie ad interventi manuali con lavori di traforo, taglio, piegature ed inserti.

print

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *