Cagliari. Conferenza nazionale delle presidenti delle Commissioni regionali Pari Opportunità

Cagliari. “Ci sono ancora ostacoli da superare e pregiudizi da sconfiggere per la piena partecipazione delle donne nella sfera pubblica e in tutti i livelli istituzionali. Negli ultimi anni sono stati conseguiti significativi risultati ma resta da percorrere ancora molta strada. Le azioni preventive e di sensibilizzazione della Commissione regionale per le Pari Opportunità sono fondamentali in particolare quelle nell’ambito scolastico e nel contesto familiare”. Lo ha detto l’assessore degli Affari Generali Filippo Spanu in apertura della Conferenza nazionale delle presidenti delle Commissioni regionali Pari Opportunità che si è svolta a Cagliari, a Palazzo Regio. “Nell’ambito del sistema Regione – ha aggiunto Spanu – la presenza femminile è forte e qualificata e rappresenta un’energia positiva per l’intera amministrazione. Ma occorre vigilare affinché i diritti delle donne siano sempre rispettati”. L’assessore ha inoltre sottolineato che “la legge per l’inserimento del principio della parità tra uomini e donne nella legge elettorale statutaria, approvata nel novembre del 2017, è uno dei momenti più alti di questa legislatura frutto di una battaglia di civiltà che ha accomunato tutte le consigliere che fanno parte dell’assemblea”. All’incontro hanno partecipato anche la presidente della Conferenza regionale Pari Opportunità Roberta Mori, la presidente della Commissione regionale Gabriella Murgia e, le consiglieri regionali Alessandra Zedda e Annamaria Busia e Andrea Dettori, consigliere della Città Metropolitana di Cagliari, intervenuto in rappresentanza del sindaco Massimo Zedda.

print

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *