Quartu Sant’Elena. Confiscata la villa di “Hitler”

In data odierna è passato all’A.N.B.S.C. (Agenzia Nazionale dei Beni Sequestrati e Confiscati), l’immobile ubicato a Quartu Sant’Elena in zona “Is

Pardinas”, in un terreno di 1000 mq nel quale era stata edificata abusivamente una villa con piscina e annessa dependance per coperto di 700 mq. è stata confiscata al noto pregiudicato quartese Giulio Collu meglio conosciuto con il nomignolo di ‘Hitler’. La Confisca di Pubblica Sicurezza è stata proposta al Tribunale dal Questore di Cagliari il 7 luglio 2011, e il provvedimento di Confisca è giunto il 12.9.2011, confermato dalla locale Corte D’Appello di Cagliari il 23.5.2012, divenuto definitivo il 3.7.2012. Nel frattempo un sequestro penale aveva allungato i tempi dello sgombero, pertanto fino a maggio scorso non era stato possibile per l’ANBSC entrare in possesso dell’immobile occupato dalla moglie del Collu e dai suoi figli minori. Per poter fruire di misure alternative alla detenzione Collu ha dovuto restituire alla collettività l’immobile confiscato. Nella mattinata odierna, il Coadiutore dell’ANBSC ROMA, la Dott.ssa Roberta Asuni, ha ricevuto dalla Divisione Anticrimine della Questura di Cagliari le chiavi dell’immobile, che viene acquisito al patrimonio dello Stato per la successiva destinazione, ai sensi degli artt. 45 e seguenti del d.lgs. 159/2011 come modificato dalla Legge 161/2017.

print

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *