Sfida mondiale. La grazia di Kolinda contro l’arroganza di Macron

Kolinda Grabar-Kitarovic, presidente croata, ha partecipato al vertice della Nato a Bruxelles. ”Vinceremo noi”, ha commentato ai cronisti, riferendosi

alla finale della Coppa del mondo che vedrà protagoniste Croazia e Francia, dopo la vittoria della nazionale croata contro l’Inghilterra. Al summit ha regalato a Theresa May e Donald Trump le maglie numero 10 e 9 della nazionale, con il loro nome cucito sulla divisa croata. E domenica 15 luglio, giorno della finale, volerà a Mosca per assistere all’incontro in tribuna, insieme al collega francese Macron.

Prima donna presidente del suo Paese, nonché la persona più giovane a ricoprire il ruolo, Kitarovic è una grande sostenitrice della nazionale di calcio. Dopo la vittoria contro la Russia, il 7 luglio scorso, ha raggiunto i calciatori negli spogliatoi per festeggiare insieme a loro.

Eletta nel 2015, a 46 anni, è stata ministro degli Esteri e proviene dal partito di centrodestra ”Unione Democratica Croata”.

print

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *