Giorno: 14 Gennaio 2020

Sant'Antioco, quinto appuntamento della rassegna Fragile: “Anatomie di un amore”

Nei giorni 17 e 18 gennaio, nello spazio espositivo della Ottovolante Home Gallery a Sant’Antioco, si terrà il quinto appuntamento della rassegna FRAGILE, dal titolo ANATOMIE DI UN AMORE. L’evento ospiterà la mostra dell’artista cagliaritana Amirah Suboh, le cui opere nascono da una riflessione sul proprio io, sul dissidio tra

Sardegna: via libera alla metanizzazione

Il Piano per la metanizzazione della Sardegna è ormai entrato nella fase attuativa, dopo il parere favorevole di compatibilità ambientale della Commissione tecnica nazionale (Ctvia) sul progetto del tratto nord della dorsale; questo è quanto dichiarato dall’Assessore regionale dell’Industria, Anita Pili. “L’autorizzazione appena ottenuta aggiunge un altro tassello alla prospettiva di

Siria nord-occidentale: milioni di sfollati affrontano le rigide temperature invernali in condizioni estreme

Quella della Siria è una lunga guerra dimenticata, 8 anni di conflitto che hanno provocato mezzo milioni di morti civili, undici milioni di sfollati, una economia ormai distrutta e situazioni di vita insostenibili, il tutto nell’indifferenza dell’opinione pubblica mondiale, ormai tanto abituata ai conflitti regionali, da coesisterci con ipocrita serenità.

Sennori, Juvenilia Ensemble in “Concerto” il 19 gennaio dà il via alla rassegna "Le domeniche alle 5"

Sennori.  Il libro come punto di riferimento di ogni serata per ampliare lo sguardo alle varie forme d’arte collegate alla letteratura, dischiudere gli spazi della Biblioteca comunale verso una fruizione innovativa e promuovere le eccellenze vinicole e biologiche del territorio. A partire dal 19 gennaio ritorna in seconda edizione a

Cagliari, straordinario successo per il Gran Concerto del Natale e Capodanno Ortodosso con la band bielorussa “Marou” e il tocco di classe dei musicisti docenti del Conservatorio di Cagliari

La scorsa domenica un pomeriggio magico di musica con l’incontro fra gli artisti bielorussi del Complesso “MAROU” e l’ensemble formato da alcuni eccezionali musicisti docenti del Conservatorio di Cagliari. Emozioni, nostalgia, grande partecipazione di pubblico con Auditorium del Conservatorio al gran completo, con i suoi oltre 800 posti tutti occupati