Un nuovo gestore del servizio di raccolta differenziata a Sant’Antioco

Sant’Antioco. Dal primo marzo a Sant’Antioco è operativo il nuovo gestore del servizio di raccolta differenziata, la Cosir srl (www.cosir.org). Nessuno stravolgimento all’orizzonte, ma solo un normale avvicendamento tra società a seguito della gara pubblica bandita dal Comune di Sant’Antioco. «In questa prima fase – spiega il Consigliere comunale con delega all’Ambiente Pasquale Renna – potrebbero verificarsi alcuni disagi dovuti al cambio di gestione, tra l’arrivo di nuovi mezzi, la presa in carico dell’Ecocentro, eccetera. Eventuali problemi di natura “fisiologica” che verranno risolti non appena la nuova ditta e i servizi annessi entreranno a pieno regime. Confido nella piena collaborazione degli anticohensi, così come è stata garantita fino a oggi, affinché il nostro Comune possa continuare a vantare numeri da record e, nello specifico, la più alta percentuale di rifiuto indifferenziato tra i comuni della ex Provincia di Carbonia – Iglesias (primato che deteniamo ormai da anni) e tra le più lusinghiere dell’intera Sardegna. Risultati ottenuti grazie all’impegno innanzitutto dei cittadini. Tra i nostri obiettivi prioritari resta quello di abbassare ulteriormente la percentuale di indifferenziato procapite. Per fare ciò, verranno avviati, da parte del personale preposto, controlli volti alla verifica della corretta differenziazione, nonché iniziative informative utili al miglioramento del servizio».

Si coglie l’occasione per ricordare che nel sito istituzionale del Comune di Sant’Antioco www.comune.santantioco.ca.it,  nella sezione Ambiente, presente tra le “Aree tematiche”, sono reperibili tutte le informazioni necessarie per una ottimale differenziazione dei rifiuti: calendario raccolta differenziata; regolamento di igiene ambientale; Ecobolario 2018; calendario spazzamento strade; orari Ecocentro. Per una corretta differenziazione dei rifiuti si precisa che, per il conferimento della frazione secca, è necessario utilizzare sempre sacchi semitrasparenti. Al riguardo, si ricorda che è attualmente in vigore un’ordinanza sindacale (N° 30 del 27/09/2010) che vieta la commercializzazione di shopper (sacchi di asporto merci) in polietilene. Inoltre, si evidenzia che, con l’arrivo del nuovo gestore, è cambiato il numero verde per la prenotazione del ritiro degli ingombranti: 800069960 per chi chiama da telefono fisso, e 070/684415 per chi chiama da telefono cellulare. Resta invariato, invece, il servizio di segnalazione discariche abusive e cumuli di immondizia tramite messaggistica “WhatsApp”, il cui numero da contattare, esclusivamente tramite messaggio, è: 3511277861.

print

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *