A Maria Luisa Congiu e Joe Perrino il Premio Maria Carta 2021

Maria Luisa Congiu, Joe Perrino, l’Associazione Culturale Sardi in Toscana e la Numera, società di informatica del Banco di Sardegna, sono i vincitori del XIX Premio Maria Carta.

I premi saranno consegnati domenica 5 settembre a Siligo, nel corso di una cerimonia che sarà arricchita dalla presenza di numerosi ospiti e che a partire dalle 17, verrà trasmessa in diretta da Videolina e diffusa sui canali social della Fondazione Maria Carta.

Nato con l’obiettivo di promuovere e ricordare l’artista scomparsa nel 1994, con il tempo il Premio ha ampliato il suo raggio d’azione per rivestire un ruolo di riferimento per la salvaguardia e promozione della cultura musicale sarda, nelle sue varie espressioni al di là della tradizione, e per dare visibilità alle eccellenze dell’isola in ambito economico e al contributo delle comunità dei nostri emigrati nel mondo. Tra coloro che negli anni hanno ricevuto il prestigioso riconoscimento ci sono inoltre Carla Fracci, Ennio Morricone, Alda Merini e Andrea Parodi, indimenticabili protagonisti della cultura degli ultimi decenni.

Il Comitato Tecnico Scientifico ha individuato i quattro destinatari del Premio per l’edizione 2021: la cantante Maria Luisa Congiu, popolarissima e amata espressione del canto isolano rivisto in sonorità moderne ma legate alla tradizione nei suoi arrangiamenti; il poliedrico performer Joe Perrino, nel quale si incarna forse l’unica icona espressa dal rock generato in Sardegna e il cui riconoscimento intende avvalorare l’attenzione della Fondazione per la scena musicale sarda nel suo complesso peraltro manifestatasi anche in passato; il Premio assegnato alle comunità organizzate degli emigrati verrà consegnato all’Acsit (Associazione Culturale Sardi in Toscana) di Firenze, protagonista dal 1982 di «una lunga storia fatta di passione e di amore per la propria Isola»; riconoscimento, infine, per la Numera, società del Banco di Sardegna, per i servizi di qualità offerti nel settore dell’informatica in 35 anni di attività.

print

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: