Accorciamo le distanze: le eccellenze enogastronomiche sarde accolgono le isole Azzorre

0 0
Read Time:5 Minute, 49 Second

Cagliari. La Sardegna apre le porte alle Isole Azzorre e mostra il suo volto internazionale per Mare Terra Isole – Produzioni di eccellenza tra Sardegna e Azzorre, evento enogastronomico realizzato nell’ambito del progetto di cooperazione internazionale Accorciamo le distanze: filiera corta tra terra e mare. La rassegna, in programma nel capoluogo sardo venerdì 8 e sabato 9 luglio, riunirà alcuni nomi di spicco nel panorama culinario sardo, in una due giorni che punta sulla valorizzazione dei territori attraverso il racconto della produzione locale. 

L’evento è aperto al pubblico ed è a ingresso libero.

Si tratta di un’occasione unica per mettere in luce il meglio che i territori abbiano da offrire e per raccontare ed esportare lo spirito della Sardegna nel mondo. Il progetto ha visto il Gal Sulcis come capofila e ha coinvolto 12 gruppi di azione locali rurali e costieri, della Sardegna e delle Azzorre, che hanno condiviso il percorso e creduto nell’iniziativa fin dalle fasi iniziali di progettazione.

L’evento punta a esaltare e far scoprire il valore dei territori coinvolti attraverso le produzioni tipiche locali, che diventeranno mezzo di narrazione in grado di unire le eccellenze delle aree rurali e della costa. I prodotti tipici assumono così un significato speciale, in quanto qualificano e distinguono i territori dei Gal coinvolti e ne diventano ambasciatori. Parallelamente, l’obiettivo è quello di aumentare le presenze di visitatori.

IL PROGRAMMA

La location prescelta per ospitare la rassegna è quella del Convento San Giuseppe, in Via Paracelso, a Cagliari. Il primo appuntamento in calendario sarà il convegno istituzionale dell’8 mattina, a partire dalle 10:00, a cui presenzieranno diverse personalità politiche di assoluto rilievo, che hanno sostenuto il progetto dai suoi albori. 

Alle 10:30 interverranno per l’apertura dei lavori Cristoforo Luciano Piras, Presidente del Gal Sulcis Iglesiente Capoterra e Campidano di Cagliari. A seguire prenderanno la parola Maria Giuseppina Cireddu, Assessorato dell’Agricoltura e Riforma agro-pastorale – Direzione generale dell’agricoltura e riforma agro-pastorale, Servizio sviluppo dei territori e delle comunità rurali (Regione Sardegna) e Gianni Ibba, Assessorato dell’Agricoltura e Riforma agro-pastorale – Servizio Pesca e Acquacoltura (Regione Sardegna).

Subito dopo, alle 11:30, sarà il momento di presentazione del progetto Accorciamo le distanze: filiera corta tra terra e mare con l’intervento di Nicoletta Piras, Direttrice del Gal Sulcis Iglesiente Capoterra e Campidano di Cagliari e del FLAG Sardegna Sud Occidentale.

Saranno coinvolti i referenti dei Gal e dei Flag coinvolti nel progetto, dei produttori e degli operatori locali. Prenderanno la parola anche Carlo Hausmann, Esperto di sviluppo rurale e Direttore generale Agro Camera, che discuterà sul tema Nuovi servizi per una nuova filiera corta, e Gabriella Ricciardi, Ricercatrice CREA Politiche e Bioeconomia – RRN Rete Leader, la quale interverrà sull’argomento Soluzioni innovative per uno sviluppo integrato dei territori.

In chiusura, la parola passerà a Gabriella Murgia, Assessora dell’Agricoltura e Riforma agro-pastorale (Regione Sardegna).

A moderare il convegno sarà Maria Francesca Chiappe, giornalista e caporedattrice della testata L’Unione Sarda.

Dalle 18:30 partirà l’evento enogastronomico a tutti gli effetti. Sarà tagliato il nastro dell’evento internazionale e dell’apertura mostra mercato. Si inizierà con l’esibizione dei Tenores di Bitti, per poi proseguire con l’Illustrazione della Mostra dei Giganti di Mont’e Prama, a cura della Cooperativa Penisola del Sinis, e il Laboratorio per bambini dedicato alla riscoperta del telaio e dei tessuti antichi, a cura di Elena Mulas, esperta artigiana di Artessile. Si proseguirà anche con un momento dedicato al mondo food, il Cooking Show Terra Sarda, con Chef Marina Ravarotto e Patrícia Cheio, per poi chiudere con il dj set con Dario Prefumo, dalle 21:00 alle 23:00. 

L’attività proseguirà anche nella giornata di sabato 9 luglio, con l’apertura della mostra mercato dalle 09:30 alle 13:00 e dalle 18:30 alle 23:00

L’intrattenimento inizierà già dal mattino, con il Laboratorio del gusto Beni Benius, con dolci sardi, il Laboratorio per bambini dedicato alla riscoperta del telaio e dei tessuti antichi, a cura di Elena Mulas, esperta artigiana di Artessile, il Laboratorio didattico educativo per bambini Piccolo gigante archeologo, a cura della Cooperativa Penisola del Sinis, il Laboratorio del gusto Pane, olio e vino: identità d’Europa e Laboratorio del gusto Le Azzorre incontrano la pasta e le birre sarde.

Nel tardo pomeriggio, dalle 18:30, si ripartirà con il Laboratorio del gusto Caseus. Prodotti lattiero-caseari, miele e vino. Alle 19:00 ci saranno poi nuovamente l’Illustrazione della Mostra dei Giganti di Mont’e Prama, a cura della Cooperativa Penisola del Sinis, e lo spettacolo musicale Un Viaggio intorno al Mondo in 80 Strumenti di Nicola Agus.

La serata si concluderà con il Cooking show Mare e Sardegna, con Chef Laura Sechi e Patrícia Cheio, e con il dj set di Fabio Portoghese.

La comunicazione dell’evento è stata supportata da una campagna pubblicitaria diffusa sui territori e attraverso le principali emittenti radio-televisive, cartacee e online locali.

Di seguito, il link al video di presentazione dell’evento.

È possibile scaricare il materiale multimediale al seguente link

Per maggiori informazioni sull’evento e sul progetto di cooperazione internazionale, è possibile visitare il sito e i profili social dell’iniziativa ai seguenti link.

Sito ufficiale: https://www.sardiniameetsazores.eu/ 

Facebook: https://www.facebook.com/sardiniameetsazores 

Instagram: https://www.instagram.com/sardiniameetsazores/ 

Gabriella Murgia, Assessora dell’Agricoltura e Riforma agro-pastorale Regione Sardegna: “Il settore agroalimentare è uno dei fiori all’occhiello della nostra Regione, ma anche uno di quelli che ha maggiormente risentito della crisi dell’ultimo biennio. Il progetto “Accorciamo le distanze: filiera corta tra terra e mare” rappresenta un importante step della ripresa della Sardegna, è un evento che è più di una vetrina e che potrà dare una spinta anche al settore turistico. C’è sempre più bisogno di attività che amplino il panorama e permettano all’Isola di respirare un’aria internazionale. Per questo ringrazio tutti i Gal e tutti gli assessorati coinvolti e che hanno fatto in modo che i ponti che uniscono la Sardegna con il Portogallo, e con il mondo, fossero solidi e diretti”.

Cristoforo Luciano Piras, Presidente del Gal Sulcis Iglesiente Capoterra e Campidano di Cagliari: “Questo progetto di cooperazione vede come protagonisti oltre al GAL Sulcis come capofila – che rappresento – ben altri 12 dodici gruppi di azione locale rurali e costieri, sia sardi che delle Azzorre. Dopo anni di lavoro siamo felici di poter organizzare questo importante evento pubblico a cui hanno aderito con entusiasmo oltre un centinaio di realtà d’eccellenza dell’enogastronomia dei territori dei GAL e dei FLAG coinvolti. Questi produttori e imprenditori saranno l’anima all’evento, perché siamo certi che la promozione dei territori passi per la valorizzazione delle produzioni tipiche e delle eccellenze locali, sia di terra che di mare”.

Ufficio Stampa Mate – press@mateagency.it 

Federico Defranciscofederico.defrancisco@mateagency.it +39.3404298788

Marco Ghironimarco.ghironi@mateagency.it +39.3459273614

print
Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

About Post Author

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: