Ad Oristano e Torre Grande “AQUILONI NEL VENTO”

Voleranno in cielo 600 aquiloni pilotati dai bambini delle scuole di Oristano per aiutarci a debellare la poliomielite e per sensibilizzare all’importanza delle vaccinazioni.

Domenica 13 Giugno 2021 dalle ore 16,00  Il Club Rotary di ORISTANO darà vita all’ultima parte dell’iniziativa denominata “Aquiloni nel Vento” nel corso della quale gli alunni delle scuole elementari e medie di Oristano, che sono stati sensibilizzati sull’importanza delle vaccinazioni ed in particolare di quelle contro il Covid e la Polio, durante gli incontri che si sono svolti in questa settimana nelle scuole cittadine di Oristano, faranno volteggiare nel cielo 600 aquiloni riproducenti l’emblema ENDPOLIONOW, gioendo per questo momento di ritrovata libertà pur attuata nel rispetto di tutte le precauzioni anti Covid e gioendo anche perché con questo loro coinvolgimento si è ancora più vicini all’eradicazione della poliomielite dal mondo.

Durante questa settimana, nella veste di esperti medici ma anche di rotariani e soci del  Rotary Club di Oristano, accompagnati da Ugo Barbiero che quest’anno ne è il Presidente,  si sono recati presso gli Istituti primari e secondari di Oristano, di Via Diaz e Sa Rodia, di Piazza Manno, di via Bellini e di Via Marconi, accolti dai rispettivi dirigenti scolastici  Loi, Pilloni, Laconi e Saba, i dottori e Past President del Club di Oristano Adriana Muscas e Antonio Sulis (quest’ultimo anche Presidente dell’Ordine dei Medici di Oristano) che hanno svolto delle relazioni a sostegno della vaccinazione anti Covid e spiegato con Ireneo Picciau (Presidente designato) cos’è il Rotary e quali obiettivi si prefigge. Un service non casuale per il Rotary di Oristano, visto che da oltre 30 anni il Rotary International è impegnato in tutto il mondo nella vaccinazione contro la poliomielite: una campagna capillare che ha praticamente eradicato la grave malattia anche nelle aree più sperdute del globo. Il Rotary però, non si limita a sostenere e ribadire la necessità di vaccinarsi. Da quando è stata avviata  la campagna vaccinale contro il coronavirus, ha sottolineato di recente il Governatore del Distretto 2080 Giovambattista Mollicone – “un folto gruppo di medici e paramedici volontari rotariani è impegnato, a rotazione, nella vaccinazione negli hub creati dall’ATS  Sardegna realizzando una testimonianza concreta di solidarietà e di servizio che si è ispirata alla campagna EndPolioNow andando a definirla per assimilazione “WE END COVID”.

La locandina che alleghiamo è stata realizzata dalla Past Presidente del club, Arch. Maura Falchi, che ingraziamo; “il volo degli aquiloni, tra l’altro, rappresenta un concetto di libertà, e servirà a sensibilizzare i ragazzi anche alla cultura del dono”, ha dichiarato Pier Giorgio Poddighe  ex Governatore e ora responsabile della Commissione Polio del Rotary Distretto 2080 per il Lazio e per la Sardegna, facendo loro capire l’importante gesto che con un euro si acquista un vaccino anti  polio e si contribuisce alla sua somministrazione, andando quindi a salvare un bambino da questa terribile malattia.

Questa iniziativa nelle scuole ed il suo epilogo a Torre Grande, come ha evidenziato il Presidente Barbiero – “è  un’importante occasione anche per riflettere che l’aquilone che universalmente è il simbolo della libertà ben si coniuga con il fatto che i bambini devono essere diversi ed uguali e con il  diritto di essere bambini  in tutto il mondo”.

print

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: