Addio a Equitalia dal 2017

0 0
Read Time:1 Minute, 41 Second

Nel lavoro di messa a punto del decreto fiscale varato sabato 15 ottobre dal Consiglio dei ministri che porterà alla chiusura di Equitalia entro sei mesi, si delinea sempre di più la forma della rottamazione dei ruoli da cui l’Esecutivo stima di poter ottenere 4 miliardi di euro. L’addio all’attuale concessionario pubblico della riscossione (il cui capitale è sottoscritto per il 51% dell’agenzia delle Entrate e per il 49% dell’Inps) era nell’aria, al suo posto l’attribuzione dei compiti di riscossione delle imposte non pagate passerà  all’Agenzia delle Entrate. Equitalia quindi, rinuncerà a recuperare interessi e more ma il contribuente resterà comunque obbligato a versare imposte e sanzioni. Salvo modifiche all’ultimo momento del testo approvato dal governo, l’operazione di dimagrimento delle cartelle esattoriali riguarderà tutte quelle emesse entro il 31 dicembre 2016, che riguardino debiti con il fisco o verso enti pubblici come InpsComuni. Nell’operazione dovrebbero rientrare anche i casi di ruoli emessi per il mancato pagamento dell’Iva. Fuori, dunque le multe per le violazioni al Codice della strada. Una volta che la legge entrerà in vigore, la somma da pagare allo Stato dovrà essere quella della multa ricevuta o della tassa non pagata, oltre che gli interessi maturati con la scadenza della multa. A sparire dovranno essere gli interessi di mora che finora partivano da quando la cartella veniva notificata. A calare sarà anche l’aggio, il costo di onere di riscossione di cui ha goduto Equitalia e ogni altra agenzia di riscossione come corrispettivo del servizio svolto. Questo non dovrà essere superiore al 3% se la cartella viene pagata entro i primi due mesi, 6% se si sfora il bimestre.      Il rischio che si tratti solo di un restyling solo di facciata (condizionato dal referendum costituzionale) è più che fondato. A cambiare infatti, è solo il soggetto che riscuote, non i mezzi  di pignoramento e i presupposti allo scattare dei quali essi sono possibili. Avremo sempre il fermo auto, l’ipoteca, il blocco del conto corrente, il pignoramento

print
Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

About Post Author

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: