Allerta meteo…ma la pioggia non è una benedizione di Dio?

0 0
Read Time:1 Minute, 20 Second

Le notizie meteo diventano cronaca quando dopo mesi di siccità arrivano le prime piogge, i primi allagamenti e i primi allarmi meteo che le Regioni sulla base degli eventi meteo previsti, emanano valutando le situazioni di criticità idrauliche e idrogeologiche (allagamenti, frane, alluvioni) che si potrebbero verificare sul territorio. E così che ogni giorno c’è un allerta meteo, ieri 13 e quella di oggi 14 settembre, con l’avviso che dalle ore 18:00 di mercoledì 14/09/2016 e sino alle ore 18:00 di giovedì 15/09/2016 si prevede il livello di ORDINARIA CRITICITÀ PER RISCHIO IDROGEOLOGICO LOCALIZZATO sulle zone di allerta: Iglesiente, Campidano, Montevecchio-Pischilappiu, Tirso, Logudoro.
I meteorologi per oggi hanno previsto nuvole in graduale intensificazione, con possibilità di qualche rovescio nel settore di sudovest con temperature in calo e venti meridionali in rinforzo. Per domani, al mattino son previste piogge sparse e temporali, questi ultimi più probabili nel settore orientale dell’isola. Temperature minime tra 17 e 19 gradi. Nel pomeriggio ancora in prevalenza nuvoloso, ma con soltanto dei rovesci isolati, specie nel nordest della regione con le massime in diminuzione.
In molti aspettano l’acqua per vedere finalmente riempiti i bacini, ma il problema è che la pioggia deve essere consapevole di non poter andare oltre la soglia minima, perché i bacini non sono ancora collaudati e quindi quando si raggiungono i limiti occorre scaricare l’acqua in mare…in mare avete capito bene! Poveri noi incapaci di raccogliere tutto questo ben di Dio, e si, perchè prima si diceva che la pioggia è una benedizione di Dio, ma poi…son arrivati i politici!

print
Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: