Ambiente, Assessore Lampis: “2 milioni di euro ai Comuni e al Parco di Molentargius per interventi di bonifica nei siti contaminati”

0 0
Read Time:1 Minute, 51 Second

Cagliari. “Le discariche dismesse di rifiuti solidi urbani costituiscono potenziali sorgenti di contaminazione dell’ambiente. Perciò, considerando le priorità indicate nel ‘Piano regionale di bonifica dei siti inquinati’, le richieste e i programmi di spesa delle precedenti annualità, sono stati individuati i siti che necessitano di un finanziamento per un avanzamento o per la conclusione degli interventi già avviati“. Lo ha detto l’assessore regionale della Difesa dell’ambiente, Gianni Lampis, dopo l’approvazione della delibera che approva il programma di utilizzo di 2 milioni di euro per interventi nei siti contaminati.

Nel ‘Piano regionale’ sono censite 404 discariche monocomunali (59 ad alta priorità e 134 media): 15 nel territorio della Città metropolitana di Cagliari; 91 della provincia di Sassari; 105 della provincia del Sud Sardegna; 106 della provincia di Nuoro; 87 della provincia di Oristano. Finora sono stati finanziati gli interventi di redazione dei piani di caratterizzazione e interventi di messa in sicurezza di emergenza per le discariche con evidenti problemi di rifiuti depositati superficialmente (rottami, inerti, batterie auto e altri similari); le indagini di caratterizzazione e le analisi di rischio; la bonifica e la messa in sicurezza permanente delle discariche individuate come prioritarie.

I 2 milioni di euro sono stati così ripartiti: Parco naturale regionale Molentargius – Saline (area ex centro di tiro al volo al Poetto di Quartu Sant’Elena) 440mila euro; Comune di Villanova Monteleone (discarica Su Bullone) 205mila; Sadali (discarica Prada, Su Nuargi) 147mila; Mamoiada (discarica S’Aspiddargiu) 133mila; Ilbono (discarica Cuccuru Arrubiu) 120mila; Oristano (area “ex Isola ”) 120mila; Osilo (discarica Babbu Eternu) 45mila; Buggerru (discarica Miniera Malfidano) 45mila; Barrali (discarica Zurru Mastuanni Sa Spinarba) 45mila; Tempio Pausania (discarica Budasa Sagana) 45mila; Cuglieri (discarica Uraccheris) 45mila; Isili (discarica Pardu) 45mila; Simala (discarica Luas) 45mila; Selegas (discarica Canali stadi) 45mila; Donori (discarica Corrali) 45mila; Serri (discarica Genniau, Coa de Prama) 45mila; Orroli (discarica Meson e’ Sarra, Coa Putzu) 45mila; Genoni (discarica Nuraghe Dom’e Biriu, Codinagroni) 45mila; Samatzai (discarica Domos de is Abis, Su Nuraghe) 45mila; Gonnosnò (discarica Corte Baccas) 45mila; Orroli (discarica Perda de Miniera, Genna Xeas) 45mila; San Nicolò Gerrei (discarica Costa Sa Tiria, Spinniau) 45mila; Settimo San Pietro (discarica Su Staini, Su Pardu) 45mila; Giba (discarica Cambeddas) 40mila; Laconi (discarica Genna Su Porcu) 30mila. 

print
Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

About Post Author

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: