Ammissione parti civili e rinvii a giudizio nel procedimento contro RWM e altri

0 0
Read Time:1 Minute, 45 Second

Questa mattina, il Giudice dell’Udienza Preliminare nel procedimento penale contro RWM e altri (dott.ssa Anzani) ha deciso di ammettere al processo, in qualità di Parti Civili, con diritto al risarcimento dei danni nel caso in cui i reati dovessero essere confermati, tutte le associazioni, i comitati e i sindacati indicati dal Pubblico Ministero (dott.ssa Spano) come parti offese.

Ciò, in quanto le condotte sotto il vaglio della magistratura, relative a potenziali reati compiuti nel corso dei procedimenti autorizzativi per l’ampliamento della fabbrica di bombe sita in Iglesias-Domusnovas, qualora venissero confermate, risulterebbero lesive del lavoro delle stesse associazioni, a difesa dell’ambiente, della legalità e della comunità civile nel suo complesso.

Inoltre, il GUP ha stabilito il rinvio a giudizio di tutti gli imputati.

Il Comitato per la Riconversione della Rwm, da anni impegnato in un costante lavoro di salvaguardia del territorio e dei suoi abitanti dallo sfruttamento predatorio dell’economia bellica e di sensibilizzazione dell’opinione pubblica, della politica e dei sindacati, alla costruzione di un mondo più giusto, più solidale e più pacifico, non può non essere soddisfatto delle decisioni prese del GUP e si augura che nel corso del processo, che inizierà il 3 marzo alle ore 9:30, venga fatta completa chiarezza sulle eventuali responsabilità degli imputati e soprattutto sulle motivazioni che possono aver condotto le amministrazioni comunali di Iglesias e Domusnovas ad autorizzare, in maniera illecita e invalida (vedi relativa sentenza del Consiglio di Stato), l’ampliamento della fabbrica. 

Il Comitato crede fortemente nella legalità come strumento di tutela dei più deboli e dell’ambiente; esso deve essere una casa accogliente per tutti e non un luogo da sfruttare a vantaggio di pochi, ed è convinto che anche questo passaggio giudiziario possa essere uno delle vie da percorrere perché si concretizzi l’obiettivo della riconversione civile della fabbrica, con la piena salvaguardia dei posti di lavoro. La pace dipende anche dalle scelte quotidiane dei cittadini, delle cittadine e delle istituzioni. È una costruzione complessa, fatta di azioni concrete e quotidiane volte alla costruzione di un futuro sostenibile per tutta l’umanità.

print
Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

About Post Author

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: