Anas. Sassari-Olbia”: aperto al traffico un tratto di 16 km tra Berchidda e Monti

0 0
Read Time:3 Minute, 58 Second

Il presidente della Regione Sardegna, Solinas: “assicurato il diritto alla mobilità”

Anas, società del Gruppo FS Italiane, ha aperto oggi al traffico un tratto di circa 16 km di nuova strada dell’Itinerario Sassari-Olbia, tra i territori comunali di Berchidda e Monti.   L’opera è stata complessivamente finanziata per 930 milioni con più delibere CIPE, con fondi della Regione Sardegna.   

 “L’apertura al traffico del lotto 5 e del lotto 6 della Sassari-Olbia restituiscono l’immagine del lavoro fin qui svolto, finalizzato a garantire il diritto alla mobilità di tutti i sardi. Dotare la Sardegna di infrastrutture stradali all’altezza delle sfide future è il più importante strumento che possiamo utilizzare nella lotta all’isolamento dei territori”. Lo ha detto il Presidente della Regione Christian Solinas a proposito dell’apertura al traffico dei due lotti che si estendono per circa 17 chilometri tra i comuni di Berchidda e Monti.

“Nel corso dell’ultimo anno abbiamo recepito le istanze dei territori, riunito attorno allo stesso tavolo tutti i soggetti coinvolti e trovato soluzioni e alternative ai nodi più spinosi relativi al progetto esistente – spiega l’assessore dei Lavori Pubblici Roberto Frongia – Oggi si aggiungono due fondamentali tasselli a un’opera che riteniamo strategica per la viabilità dell’Isola – continua l’Assessore Frongia – La percorribilità dei due tratti consentirà il collegamento veloce tra i territori, accrescerà gli standard di sicurezza e apporterà innegabili benefici su fronte dello sviluppo economico dei territori e delle Comunità”.

Con i due nuovi tratti di strada diventano 8 su 10 i lotti della Sassari-Olbia aperti al traffico, ma per l’itinerario potrebbero arrivare presto altre importanti novità. L’Assessore Frongia a ottobre aveva infatti chiesto ufficialmente all’amministratore di Anas Massimo Simonini l’implementazione del progetto relativo alla realizzazione del sistema di comunicazione con pannelli a messaggio variabile (già compreso all’interno del Contratto Istituzionale di Sviluppo, Cis) per arrivare a un progetto tecnologico di più ampio respiro che faccia della Statale 729 la prima smart road della Sardegna.

“L’apertura al traffico di oggi – ha affermato la Ministra Paola De Micheli – rappresenta un risultato significativo per il sistema infrastrutturale della Sardegna. Si tratta di un’opera strategica per l’economia dell’Isola, che garantisce da oggi 60 chilometri di nuova strada a quattro corsie, sugli 80 previsti, con elevati standard di sicurezza e tempi di percorrenza inferiori. Nell’Isola l’impegno del ministero è massimo e lo confermano gli investimenti di Anas che complessivamente, tra la manutenzione e le nuove opere, sono di oltre 2 miliardi di euro e riguardano, tra l’altro, alcune arterie strategiche della Regione, come il completamento delle nuove statali 125 e 195 e l’ultimo tratto della Sassari-Alghero”.   

“La nuova strada 729 ‘Sassari Olbia’ – ha dichiarato l’Amministratore Delegato di Anas Massimo Simonini – che si sviluppa per circa 80 km, è un ammodernamento ed adeguamento a 4 corsie della rete esistente, che ingloba le strade statali 199 e 597 e razionalizza la mobilità. Una volta ultimato, il tracciato costituirà la principale arteria di collegamento est-ovest del nord della Sardegna, con un altissimo valore strategico in quanto mette in comunicazione le 4 principali città del nord Sardegna: Sassari, Porto Torres, Tempio e Olbia, gli aeroporti Alghero e Olbia, e i porti di Olbia e Porto Torres.  Inoltre connette tre arterie fondamentali della viabilità regionale come le strade statali 131 “Carlo Felice”, 131 DCN, 125 “Orientale Sarda”, potenziando la viabilità intraregionale”.  

Il tratto aperto comprende gran parte del lotto 5 e il lotto 6 e si estende dal km 46 in corrispondenza dello vincolo di Berchidda, fino al km 61,450, in continuità col tracciato già concluso fino all’ingresso della città di Olbia. Nel dettaglio nel tratto ricadente nel lotto 5, sono presenti 6 ponti e 3 cavalcavia di attraversamento, oltre allo Svincolo di Berchidda, per un valore di circa 60 milioni di euro. Nel tratto di 6,4 km riguardante il lotto 6 le opere d’arte maggiore, consistono in particolare in 2 viadotti in corrispondenza degli altrettanti svincoli, 4 ponti (con struttura mista in acciaio – calcestruzzo) e un cavalcaferrovia, per un valore di 73 milioni.   

Proseguono intanto i lavori di realizzazione del lotto 2, tra Ardara ed Ozieri, la cui conclusione è prevista entro il 2021, e del lotto 4, tra Oschiri e Berchidda. La conclusione dell’intero itinerario è prevista entro la fine del 2022 e permetterà una riduzione dei tempi di percorrenza, l’aumento del limite di velocità fino a 110km/h e una maggiore sicurezza per l’utenza stradale anche grazie al miglioramento delle intersezioni stradali.   

print
Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

About Post Author

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: