Associazione Tzur – “Notti d’estate a San Giovanni di Sinis 2022”

1 0
Read Time:1 Minute, 41 Second

Nel proseguo della missione che TZUR – San Giovanni di Sinis si è posta fin dalla sua nascita, ossia
la costituzione di una organizzazione comune per la promozione e lo sviluppo del territorio in
relazione a fini culturali, paesistico-ambientali e comunicazionali, l’associazione propone la sua
tradizionale rassegna estiva Notti d’estate a San Giovanni.
Una manifestazione che da anni viene costruita ideando iniziative e manifestazioni che ripropongano i valori della cultura del territorio con uno sguardo sempre teso verso la condivisione e la diffusione della conoscenza degli stessi.
Infatti nei 15 anni di attività, Tzur ha promosso e realizzato circa 170 eventi di varia natura, da
serate culturali atte a raccontare la storia di questo territorio (es. convegni con noti archeologi ed
esperti), a degustazioni dei pregevoli prodotti locali, a pomeriggi di laboratori didattici per i
bambini (oltre 200 i bambini coinvolti) e ad attività sportive (es. Un mare di sport).
Il programma degli eventi culturali, delineato dall’associazione Tzur per l’estate 2022, si svolgerà
attraverso nove appuntamenti: tre serate culturali, un’esibizione di danza, tre serate di balli sardi e
un laboratorio ludico didattico per bambini.
In aggiunta Tzur vorrebbe realizzare per il mese di settembre la giornata ecologica che concluda la
stagione estiva, proprio per lasciare un ricordo di come la cura debba essere sempre costante e
non solo nel momento di massimo afflusso turistico. Perché San Giovanni è un luogo che vive sempre.
Il primo evento della manifestazione, prevede per martedì 19 luglio, una conferenza archeologica dal titolo: Cosa racconta Mont’e Prama?
L’evento, avrà luogo nella Chiesa di San Giovanni di Sinis e avrà inizio alle ore 21.00. I relatori saranno Alessandro Usai, funzionario archeologo della Soprintendenza Archeologia, belle arti e
paesaggio per la città metropolitana di Cagliari e le province di Oristano e Sud Sardegna. Direttore
scientifico dello scavo archeologico di Mont’e Prama e Silvia Vidili.
Durante la serata verranno raccontati i vari ritrovamenti nel sito di Mont’e Prama occorsi
negli anni e l’importanza e il significato che hanno avuto per una conoscenza ancora più
approfondita della civiltà nuragica.

print
Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

About Post Author

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: