Atletica, le undici volte della Cagliari Respira. Domenica si corre

Said Boudalia, Ahmed El Mazoury e la paladina di casaClaudia Pinna. I tre top runner sono solo una minima parte del grande esercito di podisti che domenica 2 novembre invaderà le strade di Cagliari nella XI ^ edizione della Cagliari Respira.

Ci saranno 3700 atleti provenienti da ogni parte d’Europa e d’Italia. Si distribuiranno sulle quattro competizioni previste: si contano 200 bambini che correranno le KidsRun di sabato 1 dicembre alle 15, oltre 1000 atleti per la mezza maratona, altri 400 per la KaralisRun 9.9e 2000 per la Sei Kilometri non competitiva. Cosi Paolo Serra, presidente della Cagliari Marathon Clun e mente della iniziativa, presenta la corsa nella conferenza stampa tenutasi oggi in Municipio.

Vi porto i saluti dell’amministrazione comunaleha esordito Benucci– che crede in questa manifestazione e le riconosce un ruolo fondamentale nella divulgazione delle buone pratiche sportive e della salute. È importante che manifestazioni come questa riescano a creare una sinergia tra sport, ecologia, salute e solidarietà.

Nella giornata di sport all’aria aperta, ci sono le conferme per la IV^ giornata ecologica, la terza edizione di Rock’On CagliariRespira (il versante musicale della manifestazione che distribuirà undici band lungo tutto il percorso dei 21km), e il terzo anno dell’iniziativa Corsa e Solidarietà, la gara da Sei Kilometri finalizzata alla raccolta fondi a favore della Special Olympics, AMICI (Associazione malattie infiammatorie croniche intestinali), Abbracciamo un sogno, Associazione 10 aprile (familiari delle 140 vittime Moby Prince), Diversamente Onlus/ASD Progetto Filippide, Passu passu e La Carovana. Una menzione particolare va alla raccolta fondi End Polio Now, creata e gestita dal Rotary Club con il preciso obiettivo di contribuire concretamente all’eradicazione della poliomielite, traguardo fissato per il 2025.

L’organizzazione di questa undicesima edizione è stata complessa così come sottolineato dal Presidente Fidal Sergio Lai. “E’ un peccato che, per una questione di inagibilità, il campo Coni per quest’anno non possa ospitare la CRAI CagliariRespira ma è incredibile il grande lavoro fatto da Paolo Serra per garantire la buona riuscita dell’evento, che è un vero gioiello sportivo per tutta la città di Cagliari.Aspetto sottolineato anche da Gianfranco Fara, Presidente Coni, che ha voluto manifestare il suo entusiasmo per una manifestazione che per undici anni è stata portata avanti con coraggio e determinazione, rendendola una delle mezze maratone più ambite in Italia.

Tengo molto a ringraziare il Centro Servizi per le Imprese e soprattutto Gianluigi Molinari per l’ospitalità riservataci all’interno della Fiera Internazionale della Sardegna. Quest’anno infatti, come sottolineato da Paolo Serra, sia la partenza che l’arrivo della CRAICR18 sarà all’interno della Fiera, con ingresso su piazzale Marco Polo. Uno spazio che sarà appositamente allestito per ospitare tutte le competizioni, quelle dei bambini comprese, e vare aree di expo per ritiri pacchi gara, segreteria e deposito sacche e bagagli.

Ci saranno delle limitazioni al trafficoha concluso Benucci – per questo chiediamo pazienza ai cittadini: Cagliari ha bisogno di giornate come questa del 2 dicembre.

print

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *