Bill Gates. La pandemia finirà tra due anni

In un’intervista rilasciata a ‘La Stampa’ il filantropo e fondatore di Microsoft si dice pessimista su una fine a breve termine della pandemia, critica l’amministrazione Trump sulla sua gestione ma si dice ottimista per i progressi compiuti dalle sperimentazioni sui vaccini.

Secondo Bill Gates questo autunno, in America del Nord, il numero dei morti per Covid-19 si riassesterà su quello della precedente primavera, il prossimo anno calerà fino a che nel 2022 la pandemia potrà estinguersi.

Per il magnate questo trend potrebbe essere invertito se gli Stati Uniti decidessero di intervenire e affrontare il problema, a prescindere da quale amministrazione governerà il paese.

Per Gates l’amministrazione Trump ha finora sbagliato a non collaborare con l’OMS e il presidente – sempre secondo il miliardario – ha rilasciato diverse dichiarazioni in cui ha lasciato intuire una contrarietà al buon esito della sperimentazione sui vaccini.

Su questo tema Gates si è comunque dichiarato ottimista poiché “la notizia buona è che abbiamo diversi vaccini promettenti e presto potrebbero avere l’autorizzazione all’uso”. “Mi aspetto che due su tre l’avranno”, ha dichiarato.

Anche in questo ambito gli USA secondo Gates sono stati contraddittori, spendendo molto più degli altri paesi ma non facendo nulla per la loro produzione.

Infine il magnate si è spinto con la sua riflessione fino al momento in cui la pandemia sarà debellata, che dovrà essere necessariamente di autocritica e riflessione. 

“Quando sarà finita gli USA dovranno fare un esame molto approfondito per capire come prepararsi alla prossima pandemia”, ha concluso Gates.

print

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: