Bombe davanti a una cattedrale nelle Filippine, 27 morti

Filippine. È salito a 27 morti e 77 feriti il bilancio dell’attentato di oggi davanti ad una cattedrale sull’isola di Jolo, nel sud delle Filippine, durante la Messa domenicale: lo ha reso noto la polizia regionale. Le vittime sono 20 civili e sette soldati mentre sono rimasti feriti 14 soldati, due poliziotti e 61 civili. Le due esplosioni – hanno precisato le forze di sicurezza – sono avvenute durante la Messa domenicale nella cattedrale. La prima bomba è scoppiata sulla porta della cattedrale di Jolo. L’esplosione è stata seguita da un’altra all’esterno dell’edificio, avvenuta quando già le forze governative stavano rispondendo all’attacco.

Come riportato da Rainews, le truppe in assetto da guerra hanno transennato la strada principale che porta alla chiesa, mentre i feriti portavano i corpi delle vittime e i feriti all’ospedale. I feriti più gravi sono stati trasportati in elicottero nella vicina città di Zamboanga.Al momento nessuno ha rivendicato l’attacco, avvenuto a meno di una settimana dall’ottenimento da parte ella minoranza musulmana nel Paese a maggioranza cattolica di una speciale  autonomia, nella speranza di porre fine a un conflitto in atto da 50 anni e in cui sono morte circa 150 mila persone.Nonostante la maggioranza dei musulmani residenti nella zona abbiano approvato l’accordo per l’autonomia, quelli della provincia di Sulu, dove si trova Jolo, lo hanno respinto.

print

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: