Cagliari. Arrestate due persone per spaccio a Sant’Elia

Cagliari. Questa mattina due equipaggi della Squadra Volante hanno effettuato dei controlli in Viale San Bartolomeo identificando diverse persone. La loro attenzione è stata rivolta ad alcuni personaggi, già noti agli agenti per i loro precedenti penali nonché assuntori di stupefacenti, che si dirigevano verso il quartiere di Sant’Elia, in particolare verso un palazzo sito in via Schiavazzi, noto luogo di spaccio di sostanze stupefacenti.

I poliziotti consapevoli del fatto che si stavano recando per acquistare lo stupefacente e che a protezione dello “spacciatore di turno” veniva sempre posizionata una persona nei piani alti con il compito di controllare ed avvisare dell’eventuale arrivo delle Forze dell’Ordine, decidevano effettuare un controllo più accurato e di procedere cercando, ovviamente, di aggirare la sorveglianza.

Con uno stratagemma due poliziotti sono riusciti a raggiungere a piedi, senza essere notati, il palazzo per poi accedere all’interno dove hanno trovato diversi tossicodipendenti che alla vista degli Agenti sono scappati.

 

 

 

 

 

I due poliziotti una volta completato un veloce controllo hanno simulato di lasciare il palazzo ma di fatto hanno preso l’ascensore per raggiungere il piano più alto ed attendere che le due autopattuglie, dopo essersi fatte ben notare nella Via Schiavazzi con ripetuti passaggi, si allontanassero dal quartiere.

Gli agenti hanno quindi sostato ben nascosti nel pianerottolo, dove hanno visto che nel piano sottostante si era posizionato un uomo, successivamente bloccato ed identificato per V.G. 50enne di Cagliari, che alla vista delle auto della polizia urlava a gran voce “sa giusta” a tutti gli acquirenti, che nel contempo avevano ripopolato il vano scala in attesa del fornitore.

Your ads will be inserted here by

Easy Plugin for AdSense.

Please go to the plugin admin page to
Paste your ad code OR
Suppress this ad slot.

Infatti, lo spacciatore, era stato notato poco prima allontanarsi velocemente per poi fare ritorno subito dopo, senza rendersi conto che in realtà gli Agenti erano saliti al piano superiore per sorprenderlo durante la fase della compra-vendita.

L’uomo è stato bloccato ed identificato per Alessio Porceddu 40enne pluripregiudicato, in possesso di una confezione di cellophane trasparente con all’interno 140 involucri trasparenti di cellophane di cui 82 contenenti sostanza in polvere di colore bianco (verosimilmente cocaina), 58 contenenti sostanza in polvere di colore beige (verosimilmente eroina) ed un involucro contenente un frammento di sostanza solida marrone (verosimilmente hashish), per un peso complessivo di circa 20 gr.

Porceddu aveva a suo carico numerosi precedenti penali, era sotto sorveglianza speciale  fino a febbraio 2021 con l’obbligo di soggiorno nel comune di Cagliari e di non lasciare la propria abitazione dalle ore 21.00 alle ore 07.00. Nell’abitazione di Porceddu, sottoposta a perquisizione, è stata rinvenuta della sostanza presumibilmente usata per tagliare lo stupefacente e un bilancino di precisione.

 

 

 

 

 

 

I due sono stati accompagnati in Questura e dopo le formalità di rito il Porceddu è stato arrestato per detenzione ai fini di spaccio mentre la “vedetta” V.G. è stato indagato in stato di libertà per lo stesso reato in concorso. Nella mattinata era previsto il processo per direttissima.

print

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *