Cagliari. Caro Babbo Natale, quando potremmo avere i pullman notturni nella nostra città?

Di seguito la lettera a Babbo Natale scritta dal Comitato spontaneo Bus Notturni di Cagliari Metropolitana. Il comitato è promosso da UTP Utenti Trasporto Pubblico,
Eureka – Rete degli Studenti Medi Cagliari, UniCa2.0 e sostenuto da Coisp, Consap, Sap, Silp Cgil, Ugl Fs, Fsi Fp, Nursing Up.
Il Comitato si impegna da anni a promuovere l’istituzione di servizi di trasporto pubblico locale nella realtà urbana di Cagliari e dell’hinterland durante tutto il periodo dell’anno, nell’ottica di: offrire maggiori servizi a lavoratori e studenti, migliorare la sicurezza stradale di tutti gli utenti della strada e per garantire ai cittadini un’alternativa all’auto. Il Comitato ha anche una pagina facebook: http://www.facebook.com/busnotturnicagliari

Caro Babbo Natale,

Visto che quest’anno abbiamo fatto da bravi, vorremmo chiederti: quando potremmo avere i pullman notturni nella nostra città?

Siamo stati particolarmente bravi in estate, quando, grazie alle corse notturne non abbiamo congestionato il centro ed il Poetto con le nostre auto. Ma anche alcuni, che in più occasioni hanno fatto i monelli mettendosi alla guida dopo aver bevuto, grazie a questo comodissimo servizio sono tornati a casa in sicurezza e non hanno fatto correre rischi anche agli altri.

Purtroppo non sarà così né per Natale né per il resto dell’anno. A Capodanno, il giorno in cui c’è il maggior consumo di alcolici e stupefacenti, addirittura verrà proposto un servizio ridottissimo.

Ci farebbe piacere che in queste notti tu potessi passare agevolmente per le vie della città con la slitta per andare a ritirare le letterine da tutti i bambini, ma non essendoci mezzi sappiamo che resterai incastrato nel traffico, perché, non bastando i parcheggi, tanti arriveranno in centro e lasceranno l’auto in divieto congestionando le strade ulteriormente.

Questo, nonostante il grande successo dell’orario oltre la mezzanotte e nonostante le numerose persone che vorrebbero continuare a vivere la nostra bellissima città la notte e in sicurezza… È finito tutto: dal 17 settembre non ci sono più bus notturni. Eppure si sono avute punte di 150 passeggeri a corsa tanto da costringere il CTM SpA a usare due vetture! Ora si usa l’auto per raggiungere il centro oppure, non si esce..

Your ads will be inserted here by

Easy Plugin for AdSense.

Please go to the plugin admin page to
Paste your ad code OR
Suppress this ad slot.

Nei prossimi mesi avrai un po’ di tempo libero prima di riprendere a fabbricare i giocattoli, quindi se ti verrà voglia di fare tardi con la Befana, sarai costretto a guidare la slitta e a girare mezz’ore per trovare parcheggio. Poi a fine serata, guiderai stanco: perché dopo le 22:30 non ci sono più filobus per il Polo Nord, ma neanche per Quartu, la terza città della Sardegna.

Sappiamo che alcuni automobilisti hanno fatto da monelli e, oltre al carbone, gli hai portato tanti bollettini da €28.70 o da €59.60, altri invece, avendo esagerato con lo spumante, hanno ricevuto dei bollettini da €527. Vorremmo chiederti di convincere Massimo Zedda, Stefano Delunas e gli altri sindaci, che per tante cose hanno fatto da bravi, a destinare gli incassi delle sanzioni per guida in stato di ebrezza e quelli per la sosta nelle fermate dei bus e nelle corsie preferenziali, per finanziare i bus notturni.

E , se potessi, di convincere anche Francesco Pigliaru e Carlo Careddu a disporre che per i Capodanno che verranno, non ci siano più riduzioni del servizio rispetto agli altri festivi.

Grazie mille della tua gentilezza e per il grande dono che faresti a noi tutti, grandi e piccini.

Buon lavoro per la notte di Natale.

Con tanto affetto,

Comitato
Vogliamo Bus Notturni per Cagliari Metropolitana

#BusNotturniCagliari

print

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *