Cagliari. Contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti nelle scuole: arrestato un 22enne e denunciato in stato di libertà un minore

Cagliari. Nella mattinata di ieri, un poliziotto libero dal servizio, passava nei pressi di un Istituto Professionale sito a Carbonia, ha notato un gruppetto di giovani che parlavano fra loro con fare sospetto e, insospettito dai loro atteggiamenti, ha chiesto l’ausilio di un equipaggio della Squadra Volante del Commissariato di Carbonia, per procedere al controllo.
A seguito dell’intervento della volante , è stato effettuato il controllo, nel corso del quale uno dei giovani, identificato per Gianluca Mulas 22enne, di Carbonia è stato trovato in possesso di tre involucri, dei quali aveva tentato di disfarsi, risultati contenere marijuana per un peso di grammi uno; un secondo giovane che, alla vista dei poliziotti aveva riposto nel portafoglio dei soldi che stava per consegnare a Mulas, è stato segnalato ai sensi dell’art. 75 DPR 309/90 quale assuntore di sostanze stupefacenti mentre un terzo, risultato essere minorenne, è stato riaffidato ai genitori.
Il controllo, esteso all’abitazione di Mulas, ha permesso di rinvenire circa 1,50 grammi di marijuana e due grammi circa di hashish nonché la somma di 183 euro.

Sempre nei giorni scorsi, nei pressi di un Istituto Tecnico Professionale di Cagliari, gli investigatori della Squadra Mobile hanno denunciato in stato di libertà un 15enne, cagliaritano, sorpreso mentre consegnava della sostanza stupefacente ad un suo coetaneo.
L’episodio si è verificato intorno alle 11:30 quando i poliziotti, nel corso dei  servizi di prevenzione effettuati nei pressi della scuola, hanno visto degli strani movimenti vicino alla recinzione della scuola da parte di due ragazzi.
Gli stessi, dopo aver effettuato una telefonata, sono stati avvicinati da altri due minori che hanno preso un involucro contenente verosimilmente della sostanza stupefacenti.
I poliziotti sono subito intervenuti bloccando i giovani presenti, tutti minorenni dell’età di 15 anni; il minore che aveva ricevuto la sostanza stupefacente, una dose di hashish del peso di gr. 1,10, l’ha consegnata agli operatori mentre l’altro è stato accompagnato in Questura per gli adempimenti di rito.

Le attività di prevenzione e contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti in prossimità degli istituti scolastici del capoluogo e della provincia, avvengono  in ossequio alla direttiva del Ministero dell’Interno denominata “Scuole sicure”, a seguito di riunioni di Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica tenutesi a Cagliari e da precise disposizioni impartite con specifica ordinanza dal Signor Questore dr Pierluigi d’Angelo, che ha predisposto l’intensificazione dei servizi mirati, anche con la collaborazione dei Dirigenti Scolastici.

print

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *