Cagliari. Denunciato 20enne per rapina e maltrattamenti in famiglia

Cagliari. Lo scorso 18 gennaio un equipaggio della Squadra Volante è intervenuto in Via Abruzzi perché era stata compiuta una rapina in danno del gestore di una edicola il quale aveva riferito di essere stato aggredito da un giovane, di cui forniva una dettagliata descrizione, che dopo essersi impossessato di 90 euro in monete e di una trentina di “gratta e vinci”, si era dato alla fuga in bicicletta. A seguito delle percosse l’edicolante si è recato presso il pronto soccorso dove i sanitari lo hanno giudicato guaribile in 5 giorni.

Il giorno seguente, sulla base della dettagliata descrizione e del mezzo usato per la fuga, il personale della Squadra Volante ha assunto alcune informazioni che indicavano quale probabile autore un giovane, residente nel quartiere ove si è consumata la rapina, già noto per i suoi precedenti di polizia. Alcuni equipaggi delle Volanti, si sono recati nell’abitazione del giovane e, nel corso degli accertamenti, i poliziotti hanno scoperto che il giorno prima era stato visto girare nel quartiere con una bicicletta del tutto simile a quella descritta dalla vittima della rapina. Nel corso dell’attività gli agenti sono riusciti a rinvenire la bicicletta all’interno di un ripostiglio condominiale. Vista la chiara evidenza dei fatti, il ragazzo ha ammesso di aver compiuto la rapina.

Nel pomeriggio dello stesso giorno in cui è avvenuta la rapina, i genitori del giovane hanno richiesto l’intervento di una Volante perché, a seguito dell’ennesima lite nel corso della quale erano venuti alle mani, il padre aveva deciso di sporgere denuncia. L’uomo ha confessato agli operatori che da diverso tempo, lui e la moglie, sono vittime di continui maltrattamenti, che spesso sfociano in violente colluttazioni.

Il giovane 20enne   è stato denunciato in stato di libertà per il reato di rapina aggravata e maltrattamenti in famiglia.

 

print

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *