Cagliari. Morto a 96 anni Fra Lorenzo

0 0
Read Time:1 Minute, 22 Second

Cordoglio  da tutta la Sardegna per la morte  di Fra  Lorenzo,  punto di riferimento per tante persone, alle quali non faceva mancare una parola buona e il suo conforto. Il frate cappuccino che aveva raccolto l’eredità spirituale di fra Nicola è  morto  intorno alle 16, dopo una brevissima malattia e il ricovero in un ospedale della città. Riceveva i fedeli nel Santuario di Sant’Ignazio da Laconi, in via Fra’ Ignazio e a Is Molas (Pula) nella chiesetta di Fra’ Nazareno, ancora  oggi meta di pellegrinaggio per centinaia di fedeli. Fra Nazareno  avrebbe compiuto  97 anni fra quattro giorni.

Come scrive nel suo libro Don Eliseo  Lilliu, Fra Lorenzo  nacque a Sardara il 20 dicembre del 1919. Alla nascita gli venne imposto il nome di Benvenuto (Pinna), il suo arrivo fu considerato un  miracolo, in quanto la madre per un intervento chirurgico subito, non avrebbe potuto avere figli. Fra Lorenzo  decise di farsi frate a 17 anni e accompagnato dal padre, si presentò  al convento dei frati minori cappuccini e il primo incontro fu con  Fra Nicola. Egli , dopo aver fatto il cuoco, diventa un bravo infermiere, impara l’arte della fotografia e si intende anche di elettricità ed è sfruttando queste conoscenze, che nel 1948 allestisce il suo primo Presepio artistico nel Convento Maggiore di Sant’Ignazio a Cagliari, con numerose scene automatizzate e azionate elettricamente, dove si susseguono una serie di effetti di luce e proiezioni di diapositive, che rendono il tutto molto suggestivo e vario. Sino a pochi anni fa, amava ritirarsi in solitudine per un mese nel Monte Arcuentu, facendo l’eremita circondato dalla natura e dagli animali che gli tenevano compagnia.

print
Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: