Cagliari Sassuolo, mister Maran: “C’è voglia di dare battaglia”

Dopo quello che siamo riusciti a conquistare sul campo, c’è l’entusiasmo giusto. La partecipazione di una squadra intera in tutto questo percorso aumenta l’autostima del gruppo e danno nuove spinte per le prossime sfide. Settimana corta, non ci scoraggiamo e con n la stessa voglia di dare battaglia”.

Mister Maran, nella conferenza stampa di presentazione dell’incontro di domani, assicura concentrazione e sulla questione Nandez, glissa così: “E’ convocato ma proprio stamattina ha preso una botta al piede”.
In attesa di conoscere lo schieramento iniziale, il tecnico rossoblù parla dei giocatori utilizzati in Coppa Italia: “E’ ovvio che vederli in campo è una conferma di quanto visto in questi 6 7 mesi. Per cui, loro sanno che devono essere pronti a dare il loro contributo quando chiamati in causa”.

Tornando su Nandez, Maran dice: “Onestamente non me ne curo nemmeno. Mi basta che si alleni come si sta allenando in campo. Giochiamo domani col Sassuolo e su Nandez non ho molto da aggiungere. Io faccio l’allenatore e il mio compito è far si che questi ragazzi rendano al massimo. Turn over? Alla fine chi ha fatto le due partite è solo Klavan e solo lui potrebbe sobbarcarsi tre partite. Posso fare delle scelte tecniche oltre che fisiche”.

In merito ai tanti “filosofi del calcio” menzionati da Allegri, il mister dichiara: “Ci sono delle idee, delle squadre, dei potenziali delle squadre da sfruttare. Un allenatore capace, secondo me, è quello che riesce ad esaltare il potenziale che ha usando i propri mezzi e il proprio credo”.

Sugli avversari di domenica, “il Sassuolo è una delle poche squadre che ha fermato in casa la Juventus. Una squadra molto temibile, con un potenziale che può mettere in crisi qualsiasi avversaria”.

print

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: