Cagliari. Sequestrata una società e beni aziendali per un valore di circa 6 milioni

Cagliari. I militari del Nucleo di polizia economico-finanziaria della Guardia di Finanza di Cagliari hanno eseguito, ad Assemini, un decreto di sequestro preventivo emesso dal giudice per le indagini preliminari del tribunale di Cagliari nei confronti di una società operante nel settore delle costruzioni ubicata nel capoluogo.

L’attività è scaturita da una indagine, coordinata dalla locale Procura della Repubblica, tesa a delineare le vicende economico – finanziarie che hanno interessato, negli anni, l’impresa indagata, al fine di verificare la sussistenza di ipotesi di bancarotta fraudolenta a carico di due amministratori pro tempore.

Dagli approfondimenti contabili condotti dalle Fiamme Gialle, è emerso che l’azienda versava in una condizione di grave crisi finanziaria, in quanto gravata da debiti per circa 10 milioni di euro, di cui oltre 7 nei confronti dell’agenzia delle entrate, per imposte dovute e non versate, e oltre un milione di contributi previdenziali dovuti ai propri dipendenti non versati all’Inps.

Conseguentemente, onde evitare l’aggravarsi della situazione di dissesto e garantire i diritti dei creditori, si è proceduto al sequestro del complesso dei beni della società e di 4 autogru, distratte dal patrimonio aziendale, per un valore stimato in circa 5,8 milioni di euro.

print

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *