Cappellacci (FI): imprese massacrate, così il lockdown uccide più del virus

“Il decreto sulle chiusure non risolve l’emergenza sanitaria e aggrava quella economica”. Lo ha dichiarato Ugo Cappellacci, deputato e coordinatore regionale di Forza Italia. “Dopo mesi di comitati scientifici, task force e conferenze stampa, è sconcertante che l’unica ricetta del Governo sia un nuovo ‘lockdown’ che scarica sulle partite IVA tutta l’inerzia della politica. Il blocco imposto ai ristoratori e alle altre attività appare non solo ingiusto e inutile – osserva l’esponente azzurro-, perché punisce chi rispetta le regole e assicura le distanze tra le persone, ma anche dannoso. Così si rischia che la cura si riveli peggiore del male e che si muoia più per il lockdown che per il virus stesso. Nessuno conta le conseguenze delle visite rinviate per altre malattie, della mancata gestione con strumenti concretamente emergenziali della pandemia e di come la crisi economica inciderà sulle salute di chi oggi vede ridotto in briciole il proprio presente e futuro lavorativo. La giusta attenzione verso il COVID19 non deve far trascurare milioni di persone che soffrono per altri mali. Tornando al decreto, non è pensabile che simili decisioni siano prese senza adottare preventivamente delle misure per garantire indennizzi adeguati a favore di chi viene forzato a chiudere la serranda della sua attività. Nelle prossime ore – ha concluso Cappellacci- presenterò un’interpellanza per sollecitare il Governo ad adottare misure immediate per soccorrere tutti gli imprenditori che, senza colpa, rischiano di vedere morire il frutto di anni di sacrifici e del loro lavoro quotidiano”.

print

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: