Cappellacci: la Sardegna ha numeri da zona bianca non può diventare arancione

La Sardegna ha numeri da zona bianca ed è un’isola, non può diventare arancione per i dati delle altre Regioni. L’idea di istituire una zona arancione in tutto il territorio nazionale è inaccettabile

La situazione epidemiologica in Italia, starebbe peggiorando a causa delle varianti. Ragion per cui le regole anti contagio potrebbero inasprirsi per frenare la circolazione dell’infezione. Da domani diverse Regioni passeranno in zona arancione. Ma in tutta Italia potrebbero essere introdotte restrizioni più severe.

Una stretta in tutto il Paese potrebbe già arrivare il 25 febbraio, quando dovrebbe scadere anche il divieto di spostamento tra Regioni: si potrebbe pensare a far entrare tutta Italia in zona arancione o fare un lockdown soft per qualche settimana.

Cappellacci, deputato e coordinatore regionale di Forza Italia, non è d accordo ed espone il suo pensiero su Facebook: “La Sardegna ha numeri da zona bianca ed è un’isola, non può diventare arancione per i dati delle altre Regioni. L’idea di istituire una zona arancione in tutto il territorio nazionale è inaccettabile e deve essere respinta. Siamo contrari a proposte basate sulle sensazioni e sul sensazionalismo, che rischiano di mettere in ginocchio l’economia nazionale: così ne ammazza più il lockdown del virus. Occorre cambiare prospettiva e approccio al problema: la priorità è accelerare la vaccinazione e lavorare con l’idea di favorire le riaperture in sicurezza. E’ ora di porre fine anche alla politica degli annunci, delle decisioni improvvise, improvvisate e contraddittorie, delle chiusure viste come unica e non come estrema soluzione. Prima di decidere, si dia uno sguardo ai dati e alla cartina geografica e si pensi alla strategia per liberare al più presto la nostra isola dall’incubo della pandemia.”

print

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: