Cassazione. Assolto l’ex sindaco di Roma Ignazio Marino

Roma. La Cassazione ha annullato senza rinvio la condanna a due anni di reclusione nei confronti dell’ex sindaco di Roma, Ignazio Marino, “perché il fatto non sussiste”.Marino, assolto in primo grado e condannato in appello, era accusato di peculato e falso per la vicenda degli scontrini delle cene di rappresentanza quando era sindaco della capitale. Il Procuratore Generale, Mariella De Masellis, nell’udienza di ieri mattina aveva viceversa sollecitato l’assoluzione “perché il fatto non sussiste”. La sentenza di secondo grado, secondo il Pg della Suprema Corte, andava annullata senza rinvio. Richiesta accolta dopo una lunga Camera di consiglio dai giudici della Cassazione. Anche nel secondo grado di giudizio era stata confermata, invece, l’assoluzione per l’accusa di truffa per le consulenze della Onlus Imagine. Bisognerà ora attendere le motivazioni alla base del verdetto assolutorio della Cassazione che, di norma, vengono depositate entro 90 giorni.

print

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *