Comune di Oristano – Approvate le linee di indirizzo per la gestione del Teatro Garau

Con l’avvicinarsi della conclusione dei lavori del Teatro Garau, la Giunta Lutzu, su proposta dell’assessore alla Cultura, Massimiliano Sanna, ha approvato le linee di indirizzo per la futura concessione della struttura comunale, che dal 1990 e fino al 2015 ha ospitato importanti eventi teatrali, musicali e di prosa, nonché conferenze e dibattiti.

“Il Teatro Garau, patrimonio rilevante per la comunità, deve tornare a disposizione della cittadinanza – ha detto il Sindaco Andrea Lutzu – anche se inizialmente non si potrà garantire la sua massima capienza sarà comunque una struttura che avrà gli standard di qualità”.

La Giunta ritiene quindi che la concessione in uso, previo esperimento di procedura ad evidenza pubblica, sia il modo migliore di valorizzare il teatro e di assicurarne il più proficuo utilizzo e la migliore fruibilità.

“Il Teatro dovrà tornare a vivere e a fare emozionare i cittadini con le sue rappresentazioni e iniziative – aggiunge l’assessore alla Cultura Massimiliano Sanna – e quindi, sebbene i lavori di ristrutturazione siano ancora in corso, abbiamo voluto indicare fin da ora gli indirizzi per la concessione in uso affinché le procedure possano essere avviate, il Teatro possa riprendere a funzionare al più presto e la cittadinanza e il territorio possano riappropriarsi entro metà 2021 di un spazio culturale molto atteso”.

Tra gli indirizzi la Giunta da molta importanza al fatto che il concessionario promuova una programmazione accessibile e fruibile a tutti, con la possibilità di sperimentazione di nuovi linguaggi espressivi nell’intento di avvicinare i giovani a questo tipo di intrattenimento, senza però dimenticare le tradizionali forme di spettacolo. Sarà anche stabilito un canone annuo. Il concessionario quindi avrà l’onere di far funzionare la struttura al meglio, mantenendola in piena efficienza per dieci anni, ma il buon esito dell’accordo sarà essenziale per un eventuale rinnovo per un uguale periodo.

print

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: