Covid Nuoro. Soddu alla Regione: “Interveniamo subito o sarà troppo tardi”

Nuoro. Nell’isola, dei 10.640 casi positivi complessivamente accertati, 1.360  (+23 oggi) sono stati registrati a Nuoro. L’ospedale cittadino San Francesco è in affanno ed il sindaco uscente e ricandidato di Nuoro, Andrea Soddu, si dice preoccupato per la pandemia che sta mettendo in luce criticità a livello sanitario. Soddu esprime tutta la sua preoccupazione in un post su Facebook:

In queste ore, in cui arrivano notizie continue di casi di positività al Covid, mi risulta sempre più difficile parlare di programmi per il futuro di Nuoro, che comunque ci sono e sono ben definiti. Ora è il momento di pensare al presente, di pensare a difenderci da questa seconda ondata del virus che in primavera ci aveva risparmiato. La pandemia sta mettendo in luce le criticità annose a livello sanitario. Se non si risolve la grave carenza di personale medico, infermieristico e di oss, non si potrà mai mettere in atto una efficace opera di screening e tracciamento e non saremo mai in grado di tenere sotto controllo il Covid. I pazienti afflitti da altre patologie si vedono rinviate le cure e sono costretti a liste d’attesa insopportabilmente lunghe. Un sindaco, che è la massima carica sanitaria della sua città, non può bandire concorsi per medici, infermieri, oss che sono ora l’unica arma che abbiamo per il tracciamento e le cure; non può provvedere allo smaltimento delle liste d’attesa o all’aumento dei posti letto disponibili. Lo chiedo per l’ennesima volta al presidente della Regione e all’assessore alla Sanità: interveniamo subito o sarà troppo tardi. Questo è il momento di decisioni coraggiose, non possiamo più rinviarle per il bene di tutti noi.

print

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: