‘Criptovalute e Blockchain: verso le applicazioni reali’

Martedì 22 ottobre, organizzato dall’Università di Cagliari e da Sardegna Ricerche, si svolgerà a Cagliari un seminario sul tema ‘Criptovalute e Blockchain: verso le applicazioni reali’; il progetto SardCoin, finanziato da Sardegna Ricerche e condotto dal Dipartimento di Matematica e Informatica dell’ateneo cagliaritano, vede il coinvolgimento attivo di diciotto imprese del territorio, operatori dei settori turistico, ICT, comunicazione e marketing e la collaborazione dell’Assessorato regionale al Turismo.

Il progetto mira a sviluppare una piattaforma per la creazione e la gestione di smart coupon(buoni sconto e voucher elettronici) per la promozione dei servizi turistici, e a promuoverne l’implementazione presso le imprese turistiche della Sardegna. Le imprese potranno usare la piattaforma per inserire servizi, presentare le proprie offerte, o per impostare strategie integrate di promozione turistica. Per impedire la falsificazione dei coupon il sistema si basa sulla tecnologia blockchain, quella che ha permesso la diffusione dei bitcoin e delle altre criptovalute.

SardCoin è uno dei 35 progetti collaborativi promossi da Sardegna Ricerche attraverso il programma “Azioni cluster top-down” ed è finanziato grazie al POR FESR Sardegna 2014-2020; i progetti cluster sono attività di trasferimento tecnologico condotte da organismi di ricerca pubblici con la collaborazione di gruppi di piccole e medie imprese, per risolvere problemi condivisi e portare sul mercato le innovazioni sviluppate nei laboratori. Come per tutti i progetti cluster, anche per SardCoin vale il principio della ‘porta aperta’: tutte le imprese interessate possono chiedere di entrare a far parte del progetto in qualsiasi momento.

Oltre alle relazioni del responsabile scientifico del progetto Michele Marchesi sono previsti gli interventi del docente di informatica dell’Università di Cagliari, Massimo Bartoletti e dell’avvocato Massimo Simbula. Infine i ricercatori Michela Didu Sebastian Podda presenteranno la versione “demo” della piattaforma sviluppata; l’appuntamento è alle 14:30 nell’Aula magna della Facoltà d’Ingegneria, in via Marengo 2.

Alberto Porcu Zanda

print

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: