Cus Cagliari 70 anni di cultura sportiva

Lunedì 15 gennaio, dalle 15.30, la Cittadella sportiva Sa Duchessa in via Is Mirrionis 3  a Cagliari, ospita le iniziative di festeggiamento dei settanta anni di attività del Cus Cagliari, Centro universitario sportivo. Con un motto: “Il tempo corre ma noi siamo più veloci. Cus Cagliari, dal 1947”.

Il Cus Cagliari nel 2017 ha compiuto settant’anni di attività. Settant’anni  di storia, otto sezioni sportive agonistiche, 700 atleti tesserati, 3000 studenti in possesso della tessera CUS: questo è il CUS Cagliari, Centro Universitario Sportivo cagliaritano. Nel centro sportivo di Sa Duchessa,  gli studenti e i cittadini possono trovare una pista d’atletica a sei corsie, un campo da calcio a 11, due campi da calcio a 5, un campo da calcio 7, due palestre polifunzionali, una tensostruttura, una sala scherma, quattro campi da tennis e due sale pesi. A completare il centro, la sede sociale con gli uffici e la sala convegni.

Sfide e progetti che testimoniano la volontà dell’amministrazione dell’ateneo e del consiglio direttivo del Cus di voler essere sempre centrali, competitivi e portatori di buone pratiche, valori etici e morali, ancor prima che sportivi. “Diventare un soggetto centrale nella cultura e nella pratica dello sport e del benessere fisico per l’intera cittadinanza. Ma pensiamo anche allo studente-sportivo. Ovvero, vorremmo attuare concretamente e con progetti e finanziamenti specifici, l’idea che – spiega il presidente Marco Meloni – si possa essere atleti di vertice e al contempo buoni studenti universitari”.

La celebrazione delle sette decadi di attività sportiva, culturale e di formazione prevede un nutrito weekend di eventi: Coppa Rettore calcio a 7 e volley, tornei di hockey giovanile, tennis Tpra, intitolazione campo al dirigente hockey Giuliano Loddo, Premio Giovanissimi scherma e Clinic Futsal. Ad alto valore aggiunto l’incontro sull’argomento “Condizione e prospettive dello sport universitario”. Al confronto partecipano le massime cariche istituzionali, locali e nazionali, con in prima fila Valeria Fedeli, alla guida del Miur (Ministero istruzione, università e ricerca). Al campus di via Is Mirrionis prendono parte al dibattito il rettore Maria Del Zompo, il pro rettore vicario Francesco Mola, i presidenti di Cusi, Federazione italiana tennis e Coni regionale, Lorenzo Lentini, Angelo Binaghi e Gianfranco Fara. Inoltre, sono previsti gli interventi di Francesco Pigliaru e Massimo Zedda, presidente della Giunta regionale e sindaco di Cagliari. La scaletta – i lavori si aprono alle 15.30 con l’inaugurazione di StudioCus, sala biblioteca e lettura dedicata agli studenti universitari – prevede in avvio di pomeriggio l’introduzione di Marco Meloni. A seguire, la presentazione del progetto “Sport against cancer”, con Francesco Schitulli e Alfredo Schirru (vertici della Lilt, Lega italiana lotta ai tumori), Daniele Farci (oncologo, consigliere nazionale 0Aiom e Ordine medici Cagliari) e Luigi Arru (assessore regionale Sanità). Nel corso dei lavori vengono premiati alcuni dei principali attori sportivi della famiglia Cus.

print

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *