Delitto di Cogne – libertà per Annamaria Franzoni

0 0
Read Time:1 Minute, 39 Second

Si chiude definitivamente il “caso Cogne”. Iniziato nel 2002, era divenuto uno dei fatti di cronaca giudiziaria che più hanno colpito l’opinione pubblica. Giornali con grandi titoli e trasmissioni con audience elevate, come Porta a Porta ed i suoi famosi “plastici”, si erano dati un gran daffare a ricostruire il delitto e discutere sui suoi motivi.

Da subito, come avviene nella maggior parte dei delitti consumati all’interno delle mura domestiche, si pensa al responsabile come ad uno della cerchia familiare e così è stato anche in questo caso: fin dall’inizio, i sospetti si erano incentrati su Annamaria Franzoni, la madre del piccolo Samuele vittima incolpevole dell’efferato omicidio.

Il piccolo fu colpito con numerosi colpi alla testa prima di morire e gli indizi di colpevolezza ricaddero tutti sulla figura della madre: tracce di sangue furono trovati sul suo pigiama e sulle sue ciabatte. La Franzoni sempre proclamatasi innocente, anche con l’appoggio dell’intera famiglia compreso il marito, dopo il rinvio a giudizio, e sei anni di processi, fu condannata nel 2008 in via definitiva a 16 anni di carcere. Dal 21 maggio 2008, quando la Corte di Cassazione confermò la sentenza della Corte d’appello di Torino, per la Franzoni iniziò la detenzione presso il carcere di Bologna. Dal 2014, per cinque anni la pena è stata commutata in arresti domiciliari a Ripoli Santa Cristina località dell’Appennino bolognese, con l’ulteriore beneficio del lavoro esterno che la detenuta ha svolto presso una cooperativa sociale.

I 16 anni di pena sono stati ridotti a meno di 11, grazie a tre anni di indulto e ai giorni concessi di liberazione anticipata, il cui presupposto è che il detenuto partecipi all’opera di rieducazione e di reinserimento nella società: si ottengono così fino 45 giorni di “sconto” ogni semestre di detenzione. Nell’autunno del 2018 c’è stato il fine pena ma la notizia è stata resa pubblica poche ore fa: da oggi quindi, per Annamaria Franzoni – ufficialmente libera – inizia una nuova vita.

Alberto Porcu Zanda

 

print
Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

About Post Author

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: